SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Il mio sogno, ma credo sia anche quello di molti altri presidenti delle società di calcio, è quello di vedere uno stadio senza poliziotti schierati, uno stadio sicuro, all’interno del quale tutti i tifosi, dai bambini agli anziani, possano vivere serene domeniche di sport».
Così Gianni Tormenti, a sintetizzare la mattinata trascorsa negli stanzoni della Prefettura di Ascoli Piceno. Almeno una quindicina le persone sedute davanti a un tavolo, dal Prefetto Alberto Cifelli all’ingegnere Roberto Regni, responsabile della sicurezza del Riviera delle Palme, dallo stesso presidente della Samb Tormenti al sindaco di San Benedetto Giovanni Gaspari, dai rappresentanti di Coni, Figc e Trenitalia all’assessore allo Sport provinciale Nino Capriotti, dal Questore Giuseppe Mastrogiovanni al comandante del Commissariato Marco Fischetto.
Lo scopo? Un primo confronto per migliorare la sicurezza dello stadio rossoblu, in previsione della prossima stagione sportiva e all’indomani delle parole pronunciate dal segretario generale del Coni Raffaele Pagnozzi («Nel prossimo campionato ci potrebbero essere squadre non ammesse se non in regola con gli stadi, a meno che queste società non trovino un altro stadio a norma dove disputare le partite»).
La Samb non intende trovarsi in questa situazione: sin d’ora si impegnerà, di concerto con l’amministrazione comunale, a mettersi in regola con quanto predisposto dal decreto Pisanu e dal decreto anti-violenza Amato. Stando infatti alle misure approvate dopo i tragici fatti di Catania, e soprattutto al disegno di legge varato assieme ad esso, la strada che verrà percorsa dal Governo e dagli organi sportivi concerne un abbassamento del limite di capienza, attualmente pari a 9.999 mila unità, sotto il quale gli stadi non debbono rispettare il decreto Pisanu.
La Samb a breve dovrà valutare se effettuare ulteriori lavori oppure ridurre ulteriormente la capienza del Riviera.
«Per il momento», spiega l’ingegnere Regni, «l’unico provvedimento che verrà attuato sin da domenica prossima riguarda la chiusura dei botteghini di curva Sud. I tifosi ospiti non potranno acquistare biglietti il giorno stesso in cui si gioca la partita. Nelle prossime settimane cominceremo a valutare anche tutti gli altri aspetti».
Qualche esempio: il ripristino del sistema di videosorveglianza, degli interventi sulla recinzione del Riviera e su quella della ferrovia nel tratto adiacente all’impianto sportivo, ma anche delle migliorie sui sottopassi ferroviari per favorire il deflusso degli spettatori; l’innalzamento delle barriere già esistenti sul lato est che dividono il settore ospiti dai distinti; la sostituzione dei lucchetti dei cancelli dello stadio; e la chiusura dello stanzino sotto la Curva Nord dove gli ultras rossoblu erano soliti tenere parte del proprio materiale coreografico. Quest’ultimo provvedimento verrà preso in ottemperanza alla misura del decreto Amato che vieta qualsiasi tipo di rapporto tra le società di calcio e i tifosi.
L’APPELLO AI TIFOSI DEL PRESIDENTE TORMENTI «Il calcio sta vivendo un momento delicato: mi appello all’intelligenza dei tifosi rossoblu e soprattutto di quelli della curva», ha detto il numero uno del sodalizio di Viale dello Sport, che ha precisato: «Basterà un niente per far sì che il Prefetto decida di far giocare la Samb a porte chiuse. Quindi chiedo agli sportivi di San Benedetto la massima attenzione: mi riferisco a striscioni, fumogeni e petardi. Solo con l’aiuto e la collaborazione di ogni componente potremo terminare questa stagione senza problemi. Diversamente ci rimetterebbe la squadra».
BIGLIETTI PER I TIFOSI DEL GIULIANOVA I tifosi abruzzesi che domenica prossima vorranno seguire gli uomini di mister Zucchini al Riviera potranno munirsi dei tagliandi di curva Sud collegandosi al sito www. bookingshow.com, oppure recandosi presso i seguenti punti di prevendita:
– Alba Adriatica, ERREDISCOEFFE di Salvatore Riccardo, Viale della Vittoria 211;
– Roseto degli Abruzzi, Sun-Center, Via Nazionale Adriatica;
– Teramo, Yu-Gung di Campione Graziano, Via Delfico 52.
I biglietti saranno in vendita fino alle ore 19 di sabato prossimo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.367 volte, 1 oggi)