Grottammare-Santegidiese 1-2
GROTTAMMARE: Domanico, Iampieri, Oddi, Traini, Pulcini, Manni, (73′ Vergari), Puglia (63′ Napolano), Ionni, Fanesi, Laino (40′ Gasparroni), Costanzo
A disposizione: Di Salvatore, Ascani, Marcatili, Pasquini. Allenatore: Amaolo.
SANTEGIDIESE: Merletti, Ciccola, Imbraco, Casali D., Aloisi, Scaramazza, Damiano (46′ Casali M.), Schicchi, Gonzalez (70′ Granozi), Buonocore, Vespa (81′ Galiffa). A disposizione: Spinelli, Di Antonio M., Rapino, Di Emidio.
Allenatore: Piccioni.
Arbitro: Scolozzi di Castrano.
Marcatori: 9′ Gonzalez (S) 26′ Fanesi (rig.) (G) 53′ Gonzalez (S).
Ammoniti: Ionni (G) Casali D. (S), Granoni (S).
Espulsi: Traini, per doppia ammonizione, e Oddi.
Angoli: 2-4.
Spettatori: 400 circa.
GROTTAMMARE – In quattro giorni il Grottammare sembra avere inaugurato un altro campionato. Dalla serie positiva (lunge sette giornate) spezzata in quel di Penne, nel corso del recupero infrasettimanale della 22a giornata, alla prima sconfitta casalinga della stagione, per mano della Santegidiese: in un amen.
La classifica a dire il vero non cambia più di tanto, coi biancazzurri sempre sulla sesta poltrona, a tiro di vottoria (tre punti) dall’ultimo posto d’onore per gli spareggi promozione. Il giochino è sempre il solito: bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno? La prima. Contro la vicecapolista del girone F la squadra di Amaolo si arrende soprattutto per colpa dell’arbitro, il signor Scolozzi di Castrano, piuttosto frettoloso, nel primo tempo, a espellere ben due uomini nelle file dei padroni di casa. In doppia inferiorità numerica il Grottammare ci ha provato fino alla fine, ma è stata dura.
In avvio di partita sono gli ospiti a cercare di imporre il proprio gioco: al 4′ Vespa semina il panico in area e effettua un cross che viene bloccata in tempo da Domanico. Al 9′ Santegidiese in vantaggio: splendida azione solitaria di Gonzalez che partendo dalla sinistra si beve la difesa di casa e trafigge la porta avversaria con un bel diagonale.
Al 14′ un fallo di mano in area di Fanesi non viene (giustamente) sanzionato con il calcio di rigore. Dieci minuti dopo Puglia viene atterrato in area di rigore abruzzese: stavolta l’arbitro indica il dischetto. E’ il 26′ e Fanesi, all’ottavo gol stagionale, ristabilisce la parità.
La partita cambia al 32′, quando viene espulso Traini per doppia ammonizione. Poco dopo guadagna anzitempo gli spogliatoi anche Oddi, che si vede sventolare in faccia il cartellino rosso per una presunta gomitata rifilata a un avversario. In nove contro undici Domanico è costretto a fare gli straordinari.
nella ripresa la Santegidiese prova a chiudere la gara ma è sempre Domanico a dire di no. Al 53′ il solito Gonzalez sfrutta un errore della difesa di casa e mette dentro il classico gol di rapina. Al 72′ si fa vedere il Grottammare, con Fanesi che però svirgola un traversone di Iampieri. E’ l’ultimo sussulto di una partita da dimenticare in fretta per i colori biancazzurri.
Per pagelle e interviste vi rimandiamo al numero 666 del settimanale Riviera Oggi, in tutte le edicole a partire da lunedì 19 febbraio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 652 volte, 1 oggi)