SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb Calcio, dopo la trasferta di San Marino, tornerà a parlare regolarmente con la stampa? Non è dato sapere. Il presidente Gianni Tormenti ci spiega che per lunedì prossimo aveva già preso un impegno con una televisione locale, nei cui studi quindi verranno mandati due giocatori.
Verrebbe da pensare che da martedì tutto ritorni come prima, ma il numero uno del sodalizio rossoblu in proposito non si sbilancia: «Vedremo. So bene che certe cose le posso imporre, ma non è nel mio stile. Il rapporto tra la dirigenza e la squadra è sempre stato ottimo, quindi su qualsiasi cosa ci si confronta».
Nulla di certo insomma. Nemmeno per domenica, subito dopo la partita. «Mister Ugolotti parlerà di sicuro – spiega Tormenti – Vediamo cosa vorranno fare i ragazzi. Magari rilasceranno dichiarazioni uno o due giocatori, in rappresentanza della squadra. Ci tengo comunque a sottolineare che in questa decisioni attuata martedì scorso non c’è nulla contro la stampa. Ad ogni modo ho visto i ragazzi più concentrati e determinati, il che mi lascia ben sperare in vista della partita di San Marino».
SAN MARINO? «NON POSSIAMO FALLIRE» E a proposito dell’impegno all’ombra del Titano, il presidente rossoblu non può esimersi dal sottolineare: «Loro sono davanti a una sorta di ultima spiaggia, ma la Samb non può permettersi passi falsi. E’ un match molto delicato e difficile. Potrebbe andarci bene pure un pareggio. Paradossalmente – aggiunge – giocare contro una squadra che lotta per salvarsi è più complicato che farlo in casa della Cavese o del Foggia, perchè in quel caso giochi più tranquillo, hai meno da perdere».
San Marino e Giulianova nello spazio di otto giorni. Poi un marzo di fuoco, con tre trasferte di fila (Manfredonia, Foggia e Cava). «E’ un momento decisivo per il nostro campionato. E’ proprio per questo motivo che ho deciso di avallare la richiesta del silenzio stampa. Speriamo ci porti qualcosa di buono. Quello di cui sono sicuro è che non dobbiamo prendere sotto gamba il San Marino: va temuto e rispettato, se non altro perchè di solito ogni errore lo paghiamo a caro prezzo».
BORSINO Seduta pomeridiana per i rossoblu che hanno sudato all’Ama Campus. Tutti a disposizione di mister Ugolotti, compreso Carlini che, fermo ieri a scopo precauzionale, ha ripreso regolarmente. Domani, sabato, la seduta di rifinitura, tempo permettendo, si terrà sul prato del Riviera delle Palme. Nel pomeriggio poi la partenza per San Marino.
QUI SAN MARINO Un solo nodo da sciogliere per mister Nicoletti, quello che riguarda al sostituzione dello squalificato Faieta: è probabile che al suo posto venga impiegato l’altro ex rossoblu, Davide Tedoldi, con il conseguente inserimento sull’out sinistro di uno tra il neo-acquisto Turchetta e Ferrari (favorito il primo?). Torna a disposizione invece, l’esperto difensore D’Angelo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 625 volte, 1 oggi)