MONTEPRANDONE – Torna di nuovo al Colle Gioioso la Troiani & Ciarrocchi che aspetta la visita del Pescara. Impegno proibitivo per i celesti, per tanti motivi.
In primo luogo coach Iadarola dovrà fare i conti con la solita lunga lista di indisponibili: sempre al palo i lungodegenti Fabio Poletti, Consorti e Traini, si sono fermati nuovamente Bisirri e Daniele Poletti, quest’ultimo alle prese con un fastidioso principio di pubalgia.
Ma la difficoltà dell’impegno di sabato pomeriggio (si comincia alle ore 18) sta anche e soprattuto nella forza di Pescara, l’unica formazione finora in grado di tenere testa (si fa per dire) alla capolista Lazio, destinata, a meno di clamorosi colpi di scena, a stravincere questo girone D di serie B.
All’andata i pescaresi vinsero nettamente (34-14); stavolta Monteprandone cercherà di rendere vita più difficile ai propri avversari anche se neppure la cabala sta dalla loro parte. Perchè? Quest’anno Romandini e soci non hanno mai centrato due successi di fila. Sabato scorso è arrivato quello, fondamentale, contro il Guardiagrele; ora, con il secondo impegno consecutivo di fronte al pubblico amico, la banda Iadarola ha la ghiotta opportunità di mettere in cascina altri punti.
In questo momento sarebbe molto importante, perchè significherebbe fare un bel passo in avanti verso la salvezza, magari aumentando le lunghezze di distacco (attualmente 6) dal fanalino di coda Cassino, impegnato in casa della Lazio.
UNDER 15 Domenica scende di nuovo in campo la squadra di coach Perozzi, di scena in quel di Camerano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 363 volte, 1 oggi)