CUPRA MARITTIMA – Si torna a sorridere in casa Cuprense. L’accesso alla finale di Coppa Italia, guadagnato mercoledì scorso, ha contribuito, e non poco, a rassenerare gli animi in casa gialloblu. L’undici di mister Fermanelli, in campionato, è reduce in campionato dall’importante vittoria sull’Urbisaglia, con Lucidi e Crescenzi nelle vesti di trascinatori. Tre punti importanti per la classifica e il morale della squadra.
In precedenza il presidente Caporossi aveva rassicurato l’ambiente. La squadra ha fatto il resto, fermando la corsa di una delle squadre più in forma del momento. La settimana scorsa il tecnico del gialloblu ci aveva detto: «Se è vero che la fortuna si bilancia, adesso dovremmo avere dalla nostra parte la buona sorte». Pare che il fato abbia dato ascolto alle parole del tecnico cuprense.
Sabato intanto al “Fratelli Veccia” arriva l’ultima della classe, la Truentina. Un altra vittoria significherebbe allontanarsi dall’incubo play out e continuare la scalata in graduatoria. Perozzi sarà costretto a guardare l’incontro dalla tribuna per squalifica. Da verificare invece le condizioni dei gemelli Splendiani, febbricitanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 290 volte, 1 oggi)