SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si giocheranno tutte in contemporanea le partite della 23a giornata del C1/B. Annullato il posticipo Avellino-Foggia, stabilito a suo tempo – prima della tragedia di Catania, tanto per intenderci – dalla Lega di C. La sfida dello stadio Partenio, che peraltro si disputerà alle 15, dunque con mezzora di ritardo rispetto alle altre gare, sarà trasmessa in diretta da RaiSport Satellite.
ANTICIPO IN SALENTO Domani, venerdì, si apre il programma della 23a giornata del C1/B, con il match tra Gallipoli e Cavese. Fischio d’inizio alle ore 15 (diretta tv su Raisport Satellite). Dirigerà la sfida dello stadio Bianco il signor Christian Taverna di Taurianova.
IN SERIE A INVECE TORNANO ANTICIPI E POSTICIPI Intanto però un impettito Antonio Matarrese, presidente della Lega Calcio, dopo la riunione tenutasi nel pomeriggio con l’Osservatorio del Viminale, ha annunciato che dall’ultimo fine settimana di febbraio riprenderanno regolarmente gli anticipi e i posticipi televisivi del massimo campionato di calcio.
«È un fatto molto positivo», ha commentato Matarrese. «L’Osservatorio si è dimostrato molto attento alle nostre esigenze e questo è molto importante. Torniamo agli anticipi e posticipi anche perchè non dobbiamo dimenticare che ci sono dei contratti televisivi da rispettare».
Già, a preoccupare i cervelloni del pallone sono gli accordi (milionari) con le tivvù. Se poi giocare di notte crea problemi, per motivi diversi, a tutte le componenti, dai tifosi ai calciatori, fino alle forze dell’ordine, poco importa. Di più: se in un primo momento Governo e Figc erano convenuti nel vietare le partite in notturna, adesso, in un attimo, sono tornati sui propri passi. Alla faccia della coerenza.
Il calcio, signori miei, sta diventando uno sport per pochi. Ve ne eravate accorti?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 512 volte, 1 oggi)