SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Vigilia di una settimana decisiva per la Mail Express San Benedetto, che nello spazio di quattro giorni potrebbe chiudere, o quasi, i giochi promozione. In virtù della vittoria di sabato scorso e delle sette giornate che sostanziano ancora la seconda fase della stagione, i rossoblu sono a quattro o cinque successi dal matematico salto di categoria.
Sabato prossimo si torna a calcare il parquet del PalaSpeca (si comincia alle ore 20) contro Jesi, mentre il mercoledì successivo il sestetto di coach Mattioli sarà di scena a Offagna. Due sfide importanti e al termine delle quali ci si fermerà sino al 3 marzo. La Mail Express potrebbe già aver messo in cassaforte punti pesantissimi. Starebbe a Pesaro, che presenta ben 9 lunghezze di ritardo nei confronti di San Benedetto, tenere il passo.
Sabato prossimo intanto, al cospetto della Vecci Jesi, Mattioli dovrebbe di nuovo poter far conto su Faraone, il quale si sta pian piano riprendendo dallo strappo alla coscia sinistra procurato nella sfida contro Chiaravalle.
Ancora al palo invece Moriconi – per lo schiacciatore rossoblu ormai, a meno di sorprese, la stagione può dirsi conclusa – e Mario Falgiatori. Lo starting six sarà il solito: Faraone e Malatesta al centro, Caucci opposto, Marini alzatore, il duo Raffaelli-Laraia di mano e Citeroni libero.
UNDER 18 FEMMINILE Le ragazze di coach Medico si sono aggiudicate la partita di andata della finale della fase provinciale del torneo Under 18: la Don Celso Fermo, alla palestra Moretti, ha ceduto 3-1 (19-25, 25-20, 25-19, 25-19 i parziali). Le rossoblu hanno tutte giocato bene, anche se vanno sottolineate le prestazioni di Cristina Samuel, autrice di 19 punti, Giorgia Coccia (12) e Teresa Ferrara (10).
Il ritorno verrà disputato giovedì 22 febbraio a Fermo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 439 volte, 1 oggi)