SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «In nove mesi di amministrazione Gaspari abbiamo assistito a un’infinità di proclami e allo sperpero di denaro pubblico», afferma il consigliere di Forza Italia Bruno Gabrielli.
Piani urbanistici particolareggiati, incarichi clientelari, istituzione di un registro per le coppie di fatto, corsia per gli autobus in viale De Gasperi. L’attacco dell’azzurro è a tutto tondo.
«Non parliamo poi degli esperimenti pazzi dell’assessore Capriotti, che a furia di sperimentare nuove soluzioni per abbattere le polveri sottili – afferma Gabrielli – ha finito per azzerare l’unico progetto che effettivamente poteva dare dei risultati concreti in tale battaglia, cioè il teleriscaldamento attraverso la realizzazione di una centrale funzionante con lo sfruttamento delle biomasse derivanti dalla discarica di Ponterotto. E ora siamo arrivati alla “finanza creativa” grazie alla quale, in un sol colpo, siamo riusciti ad accendere un nuovo mutuo di 6 milioni di euro che andrà di nuovo a ingessare pesantemente il bilancio comunale e a indebitarci per i prossimi trenta anni».
L’eventualità di un incarico al docente bolognese Giovanni Xilo è un altro punto critico, secondo l’ex assessore alla Cultura, che afferma ironicamente: «Qualunque sarà il suo onorario saranno soldi ben spesi, del resto per un amico si fa questo ed altro».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 806 volte, 1 oggi)