SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sfida salvezza delicatissima quella di domenica prossima tra San Marino e Samb. I rossoblu vorranno rialzarsi dopo l’inopinato scivolone interno contro la Salernitana; i Titani, che peraltro tornano a giocare davanti al pubblico amico dopo oltre un mese (San Marino-Lanciano 1-0, era il 14 gennaio), sono reduci da due sconfitte e un pareggio, risultati che li hanno di nuovo fatti ripiombare in una situazione di classifica preoccupante.
NICOLETTI PER ALBERTI L’attuale tecnico biancazzurro, subentrato ad Alberti dopo l’undicesima giornata, ha in ogni caso mantenuto inalterate le speranze salvezza della squadra, grazie soprattutto alle vittorie negli scontri diretti con Giulianova, Martina, Ancona e Lanciano. Peccato, come detto, per l’ultimo mese, non propriamente entusiasmante.
MERCATO DI GENNAIO Un arrivo, quello del centrocampista del Vicenza Turchetta, e una partenza, il difensore Di Bari, accasatosi al Martina. Questo il bilancio del mercato invernale del San Marino.
GLI EX Due ex nelle file del San Marino, si tratta dei centrocampisti Davide Faieta– domenica, squalificato, non ci sarà – e Davide Tedoldi. Il primo ha vestito il rossoblu l’anno passato, collezionando 25 presenze e segnando due gol; il secondo ha invece giocato con la maglia della Samb il campionato edizione 2004-05 (24 “gettoni”).
PRECEDENTI Cinque i precedenti tra San Marino e Samb allo stadio Olimpico. Le due formazioni si sono incontrate, per la prima volta, nel corso del campionato Dilettanti edizione ’97-’98. Finì 0-0. Pari senza gol anche l’anno successivo, con le due formazioni che militavano nel raggruppamento E. Peggio ancora l’annata targata ‘999-2000, con i Titani che si imposero per 2 a 0 – resta, questa, la prima e unica vittoria dei biancolesti in casa propria. Per i biancolesti alla fine arrivò la storica promozione in quarta serie.
Un altro 0-0 nel corso del torneo di C2 2001-’02, con l’esordio in rossoblu di un certo Totò Criniti. Stesso risultato il 16 febbraio 2006, nel corso dell’ultimo precedente (C1/A). Di lunedì sera i rossoblu, allora guidati da mister Giuseppe Giannini, si resero protagonisti di una partita inguardabile (il portiere Concetti evitò la sconfitta parando un rigore all’attaccante biancazzurro Noviello), al termine della quale esplose la contestazione dei 400 tifosi di fede rossoblu giunti sul Titano. Speriamo che stavolta vada meglio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 915 volte, 1 oggi)