SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel corso della notte fra l’11 e il 12 febbraio un ragazzo di 23 anni è stato arrestato per il reato di resistenza, minaccia e lesioni a pubblici ufficiali. Teatro dell’episodio il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile.
Un’ambulanza aveva appena condotto il giovane nel dipartimento di emergenza a causa di un pesante abuso di sostanze alcoliche. M.F. però non voleva sentire ragioni e ha cominciato ad aggredire il personale medico, danneggiando anche gli arredi del Pronto Soccorso. L’intervento immediato di una Volante del Commissariato non è servito a riportarlo a più miti consigli.
Il 23 enne, originario di San Benedetto, si è avventato anche sui poliziotti, provocando al loro capo squadra alcune microfratture al volto giudicate guaribili in 25 giorni. Sono riusciti a immobilizzarlo solo dopo diversi tentativi.
Il tasso alcolemico del giovane era altissimo (3,5gr/l). Dopo l’arresto è stato condotto al carcere di Marino del Tronto e ora dovrà rispondere del reato di resistenza, minaccia e lesioni a pubblici ufficiali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 715 volte, 1 oggi)