SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel corso della riunione che ha eletto Antonio Fabiani segretario di sezione, i socialisti della “Marcellino Pacchioli” di Porto d’Ascoli hanno fatto il punto della situazione politica e amministrativa locale.
«Riteniamo che le scelte fatte dalla giunta comunale in merito al piano pluriennale delle opere pubbliche non siano del tutto soddisfacenti – afferma Antonio Fabiani – poiché hanno privilegiato, specialmente per il 2007, la riqualificazione del centro cittadino rispetto alla periferia. Auspichiamo una inversione di tendenza affinché anche la periferia della città abbia la giusta considerazione».
Per quanto riguarda gli equilibri politici fra le forze della maggioranza, i socialisti ritengono di essere vittima di una discriminazione del tutto incoerente con i positivi risultati ottenuti nelle ultime elezioni amministrative. «La rappresentatività dei socialisti è attualmente deficitaria e attendiamo un momento di chiarezza e di riequilibrio dalle prossime nomine dei responsabili delle società partecipate».
La Rosa nel Pugno, insomma, candida i suoi esponenti per le ambite poltrone di Multiservizi e Picenambiente.
«Particolare attenzione deve essere rivolta alla qualità dei servizi ai cittadini, specialmente nell’ambito sociale, sportivo e culturale – continua Fabiani – proprio quei settori in cui si possono soddisfare le aspettative di una buona qualità della vita anche quando, in certi periodi, le prospettive di crescita economiche non sono sempre realizzabili».
Nel corso della riunione dell’8 febbraio è stata messa in evidenza l’importanza del ruolo delle sezioni come laboratorio politico in cui si discutono i problemi, affinché l’azione degli organismi dei partiti assuma centralità nelle scelte amministrative garantendo partecipazione e trasparenza.
Per quanto riguarda la situazione politica locale, dopo l’individuazione e la condivisione delle linee guida del programma amministrativo è stata auspicata una conoscenza approfondita dei problemi per potersi confrontare con cittadini e associazioni, indicando poi all’amministrazione le scelte politiche e gli interventi prioritari da realizzare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 460 volte, 1 oggi)