GROTTAMMARE – Il centrodestra critica il “percorso vitae” previsto alla Pineta Ricciotti: «Da tempo sosteniamo che questa amministrazione è vocata all’apparenza più che alla sostanza, ed ecco l’ennesima dimostrazione della nostra tesi» iniziano i consiglieri della minoranza.
«A seguito della richiesta effettuata da alcuni cittadini, l’amministrazione ha accolto il suggerimento, ma appena ci si avvicina al luogo preposto per il percorso vita la soddisfazione lo cede il passo allo sconforto. Infatti, viste le dimensioni, il percorso vita, sembra destinato ai criceti, e la recinzione è qualcosa di inverosimile».
L’opposizione contesta che «il recinto è stato realizzato con la rete metallica tipicamente usata per realizzare delimitare i pollai. Una città dovrebbe essere attenta ai materiali ed all’estetica degli impianti, a maggior ragione quando il turismo è una colonna portante dell’economia».
«In una città dove si spendono tanti soldi per piazze e piazzette» continua la nota, «non possiamo credere che non si trovino fondi per realizzare una recinzione migliore di un pollaio. Siamo alle solite: i cittadini chiedono e l’amministrazione concede, senza criterio e con un’innata superficialità, al fine di recuperare quel consenso consapevolmente perso».
Secondo i consiglieri del centrodestra «se qualcuno realizza tutto ciò a scopo elettorale, dovrebbe fare bene i conti, perché a fronte di qualche cittadino che si sente soddisfatto nel vedere realizzate le proprie richieste, ce ne sono molti altri indignati, per la volgare e sciatta soluzione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 441 volte, 1 oggi)