SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’assessore alla cultura del comune di San Benedetto Margherita Sorge e le due rappresentanti delle Scuole Medie della città, la Preside Vincenza Cipriani della Scuola Media Cappella-Curzi e la professoressa Liliana Marzetti per la Scuola Media Sacconi-Manzoni, hanno presentato il programma per il “Giorno del ricordo” di sabato 10 febbraio, per commemorare le vittime delle foibe. L’evento si concluderà alle 21,15 con il concerto di musica classica al Teatro San Filippo Neri.

«Dal 2004 è stata istituita la giornata del ricordo» ha esordito la Sorge «e anche la nostra amministrazione vuole partecipare alla ricorrenza e non dimenticare. Tutti, specie le giovani generazioni, devono conoscere la storia per non ripetere gli errori del passato».

La commemorazione avverrà in comune alle ore 10 di sabato alla presenza del Sindaco Giovanni Gaspari ed il professor Paolo Giovannini, docente di Storia Contemporanea all’Università di Camerino, presenterà una relazione sulla ricorrenza storica.

La giornata è stata organizzata in collaborazione con le scuole medie della città, che parteciperanno con interventi di docenti e di ragazzi. Ciascuna delle scuole parteciperà con due classi. «La scuola accoglie sempre le proposte dell’amministrazione» ha espresso la preside Cipriani, «abbiamo partecipato con entusiasmo anche alla giornata della memoria, è un’occasione per dare modo ai ragazzi di conoscere i momenti drammatici della nostra storia. La scuola come istituzione deve cogliere queste ricorrenze e partecipare».

L’assessore si è detta molto soddisfatta per la grande sensibilità dimostrata da tutte le scuole con la loro partecipazione attiva.

La data del 10 febbraio è stata scelta poiché ricorda il trattato di Parigi, che assegnò alla Jugoslavia il territorio occupato, durante la guerra, dall’armata di Tito. Le foibe erano le grotte, diffuse soprattutto nella provincia di Trieste, in molte zone dell’Istria e della Dalmazia, dove sono stati occultati dei cadaveri, durante le repressioni nella città di Trieste e nelle regioni nord-orientali italiane, nel periodo della seconda guerra mondiale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 982 volte, 1 oggi)