SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Cominceranno alle 10 del mattino del 10 febbraio in Comune le celebrazioni per il “Giorno del ricordo”, ricorrenza istituita dalla legge n. 92 del 2004 “in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, delle vicende del confine orientale e concessione di un riconoscimento ai congiunti degli infoibati”.

Dopo il saluto del Sindaco Giovanni Gaspari, il professor  Paolo Giovanni, docente di storia contemporanea all’Università di Camerino,  terrà una relazione sui temi al centro della celebrazioni; a seguire ci sarà l’intervento di alcuni studenti delle scuole cittadine. Parteciperanno infatti alla commemorazione alcune terze delle scuole Sacconi e Curzi.

Altra atmosfera a partire dalle 21.15, dove al teatro della chiesa San Filippo, si esibirà Domenico Nordio, accompagnato dall’orchestra “I solisti aquilani” diretti da Vincenzo Mariozzi.

Il programma prevede il “Concerto in re minore per violino e archi” di Mendelssohn, il “Rondò in La maggiore per violino e archi” di Schubert e nel secondo tempo la “Sinfonia in mi minore n. 44 Trauermusik” di Haydn. Nordio, che dal 2005 ha un contratto con la prestigiosa etichetta Decca, suona un violino Guarneri del Gesù “ex barone Knoop” del 1735, concessogli dalla fondazione “Pro Canalis” di Milano.

Il concerto è organizzato dalla Gioventù Musicale d’Italia in collaborazione con gli assessorati alle Politiche culturali del Comune di San Benedetto del Tronto, della Provincia di Ascoli Piceno e della Regione Marche. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 369 volte, 1 oggi)