SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La raccolta dei farmaci sta diventando come la Colletta alimentare: un evento condiviso da tutti. Gli acquirenti non si sono sottratti all’iniziativa lanciata a livello nazionale dall’Associazione Banco Farmaceutico Onlus in collaborazione con la Federazione Impresa Sociale Compagnia delle Opere e i farmacisti di Federfarma.  

Sabato scorso oltre cento volontari, nell’Ascolano e nel fermano, si sono ritrovati dinanzi alle farmacie di Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto, Fermo e di numerosi altri piccoli centri, invitando ad acquistare un prodotto da banco, specie per bambini. I risultati non si sono fatti attendere. I farmaci raccolti sono stati in totale 2080 (300 mila in tutta Italia). Nel 2006 furono 1904. Un incremento del nove per cento. L’adesione di quanti si sono recati a far acquisti è stata molto alta. Hanno donato oltre il 55-60 per cento degli avventori. Molto sentita l’adesione dei farmacisti che, da parte loro, hanno integrato in modo molto consistente.

Il successo confermato anche in questa settima edizione della Giornata di Raccolta è la “dimostrazione che la costruzione del bene comune può e deve cominciare da ciascuno di noi”  ha dichiarato Massimo Valentini presidente della Compagnia delle Opere Marche Sud.

I prodotti raccolti ora verranno distribuiti ai centri convenzionati con il Banco farmaceutico: Caritas diocesane, associazioni di volontariato, case per il recupero di giovani, famiglie indigenti a cui il Centro di Solidarietà consegna mensilmente il pacco alimentare. Soddisfatti anche i volontari che per una giornata hanno sperimentato una carità molto concreta.

Gli organizzatori ringraziano i farmacisti e le associazioni di Federfarma  Ascoli  (dott. D’Avella ) e Federfarma Fermo (dott Paolo Sacripanti), i  volontari che si sono impegnati nei turni per tutta la giornata di sabato,  i Comuni di Fermo, di Porto San Giorgio e  di Porto Sant’ Elpidio che hanno patrocinato l’iniziativa, la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli che anche quest’anno sostiene il  progetto denominato “solidarietà in azione”  attraverso il quale  vengono aiutate numerose famiglie  e associazioni nella provincia di Ascoli e nel territorio del Fermano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 296 volte, 1 oggi)