SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’inquinamento da polveri sottili non dà tregua ai polmoni dei cittadini (16 sforamenti dei valori tollerati dalla legge solo a gennaio), ma per Pasqualino Piunti «questa amministrazione continua a fare conferenze stampa su mobilità alternativa e campagne di educazione ambientale».
L’iniziativa degli autobus gratuiti nelle mattine di mercato (non riproposta nel 2007) viene definita “flop clamoroso” dall’esponente di Alleanza Nazionale: «Da buone cavie, i sambenedettesi hanno contribuito a “regalare” alle casse della Start alcune migliaia di euro per quello che era stato presentato come il progetto che avrebbe risolto il problema del traffico e dell’ambiente nei giorni di mercato».
Piunti si chiede poi se si intende continuare con la chiusura di un chilometro e mezzo di statale Adriatica la domenica mattina e quali funzioni svolgerà il neo costituito ufficio del Traffico. «Come funzionerebbe? Perché non è stata mai convocata una commissione consiliare per discutere di possibili iniziative? Certamente non si può risolvere una problematica così complessa in pochi mesi, ma è inaccettabile che si continui a produrre spot in quantità industriale e neanche una soluzione pratica e tangibile. Tranne la cervellotica e inaccettabile decisione di sradicare gli alberi dallo spartitraffico di Viale De Gasperi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 378 volte, 1 oggi)