SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb è tornata ad allenarsi dopo due giorni di riposo. Seduta più corta rispetto al solito, quella effettuata nel pomeriggio al Ciarrocchi di Porto d’Ascoli. Tutti a disposizione di mister Ugolotti, compreso Fanelli, non al meglio, che però ha lavorato a parte. A riposo il solo Landaida, vittima di un risentimento muscolare al polpaccio destro.
Per la settimana appena iniziata lo staff tecnico rossoblu ha approntanto il tradizionale programma di lavoro, con una seduta doppia per il mercoledì e la consueta amichevole del giovedì pomeriggio, stavolta fissata contro l’Alba Adraitica dell’ex rossoblu Pasquale Di Serafino, a Controguerra.
LEGA DI C: SE RIPARTE LA A E LA B GIOCHIAMO ANCHE NOI «Ci atterremo alle decisioni delle società di A e B: se domenica ricominceranno a giocare, faremo altrettanto pure noi». Dall’altra parte del telefono la segreteria di serie C va contro le dichiarazioni del presidente Mario Macalli, che lunedì pomeriggio si era detto pronto a indire uno stop a oltranza.
Il sunto della riunione del direttivo di Lega di stamane? «Non è stata presa nessuna decisione», rispondono sempre dagli uffici fiorentini, «aspettiamo di sapere meglio i prossimi giorni, anche se ci pare che l’indirizzo sia quello di ripartire». Quasi certamente, qualora si dovesse davvero ricominciare a giocare, si riprenderà dalla quinta giornata del girone di ritorno: da Samb-Salernitana in su. Il recupero delle partite di domenica scorsa? «Abbiamo già due soste, l’11 marzo per la C1 e il 18 per la C2; utilizzeremo, qualora ci si fermasse davvero per una sola domenica, queste due domeniche».
Foggia-Samb dunque, come tutte le altre partite del C1/B della ventunesima giornata, verrà recuperata il prossimo 11 marzo.
COMUNICATO UFFICIALE Nel tardo pomeriggio la Lega ha poi diffuso un comunicato ufficiale, nel quale si esprime solidarietà nei confronti delle famiglie dei morti di Catania e Cosenza e dell’operato delle forze dell’ordine, auspicando altresì che “il legislatore adotti senza indugio norme penali che irroghino sanzioni certe e non eludibili al fine di rendere possibile lo svolgimento delle manifestazioni sportive, si riserva ogni e qualsiasi decisione in merito alla prosecuzione o meno dell’attività sportiva dopo aver valutato i provvedimenti che saranno adottati; ricorda inoltre che lo spettacolo calcistico ha come componente essenziale la corretta presenza del pubblico; auspica infine che si possa celermente procedere alla democratica elezione del governo calcistico”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 642 volte, 1 oggi)