SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Comincerà da Collemarino, quartiere di Ancona, la seconda fase della stagione per la Mail Express San Benedetto. La Federazione ha stilato i calendari della poule promozione che tra poche ore diverranno definitivi. Stando alle prime indicazioni rimarrà tutto così com’è, al massimo ci saranno dei cambiamenti solo per quello che riguarda gli orari.
Come noto questa seconda fase della stagione di C vedrà le prime quattro formazioni dei due gironi di serie C affrontarsi in un raggruppamento nel quale saranno mantenuti i punti accumulati in precedenza e si scontreranno solo le formazioni di gironi opposti. Ecco dunque che gli avversari degli uomini di coach Marco Mattioli saranno, nell’ordine, Collemarino (sabato 10 febbraio), Jesi (sabato 17, ore 20, al PalaSpeca), Offagna (mercoledì 21, in trasferta) e Pesaro (sabato 3 marzo, ore 18 al PalaSpeca). Le sfide di ritorno si disputeranno invece il 10, il 24 e il 28 marzo e il 14 aprile.
COPPA MARCHE Mercoledì la Mail Express alla palestra Moretti (ore 21) affronterà la Sios Novavetro San Severino, nell’incontro valevole per il ritorno dei quarti di finale di Coppa Marche. Ai rossoblu basterà aggiudicarsi un set, in virtù del 3-0 maturato all’andata, per accedere alla final four – in programma il 17 e il 18 marzo prossimi; ancora da stabilire la sede.
TROFEO DELLE PROVINCE Domenica scorsa due allenatori della Mail Express, Marco Mattioli e Maurizio Medico, rispettivamente nelle vesti di “primo” e “secondo” della rappresentativa femminile della provincia di Ascoli Piceno, unitamente a cinque atleti rossoblu, Acciarri e Viviani per le femmine, Berni, Sciarroni e Sfrappini per i maschi, hanno preso parte al Trofeo delle Province. A Pollenza e nella frazione di Casette Verdini si sono sfidati almeno 150 pallavolisti della nostra regione, in rappresentanza delle quattro province. Le squadre ascolane non si sono comportate granchè bene, perdendo tutti e quattro gli incontri.
«E’ la dimostrazione», ha commentato al termine della lunga giornata nel Maceratese Marco Mattioli, «che la provincia di Ascoli Piceno deve ancora lavorare parecchio per mettersi al livello di Ancona, Pesaro e Macerata. Di strada ne dobbiamo fare, speriamo che tutti avremo la voglia e la costanza di migliorarci».
Per la cronaca segnaliamo che nel femminile ha vinto la rappresentanza di Pesaro, mentre nel maschile ha prevalso la squadra di Ancona.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 438 volte, 1 oggi)