ASCOLI PICENO – Dopo il successo dell’esposizione presso il campo di concentramento nazista di Sobibor, è ora in corso ad Ascoli Piceno la mostra foto-documentaria “Vittime: istruzioni per l’uso”, presso i Musei della Cartiera Papale.

L’esposizione è a cura di Philippe Mesnard, professore all’università francese di Marne-la Vallée, che ha raccolto documenti d’archivio, immagini di reporter e di agenzie pubblicitarie.

«Questa iniziativa» ha affermato l’Assessore alla Cultura e all’Istruzione della Provincia di Ascoli Piceno Olimpia Gobbi «si inserisce non solo nelle attività per il Giorno della Memoria, ma anche nel progetto più ampio Documentare il 900, in cui le scuole diventino soggetti attivi di ricerca di documentazione».

Durante la mostra, si terranno altri incontri: giovedì 8 febbraio alle ore 17.30, in occasione del “Giorno del ricordo”, incontro sul tema Foibe: rappresentazione, memoria e storia (per le scuole, solo su prenotazione), con l’intervento del professor Livio Sirovich dell’Istituto Storico della Resistenza di Trieste.

Venerdì 9 febbraio alle ore 10.00 proseguirà il discorso sulle Foibe, mentre alle 17.30 si terrà un dibattito sul tema I profughi istriani, dalmati e fiumani nel campo di Servigliano. Verrà presentato il libro Baracca n. 6 di Filippo Ieranò, Presidente dell’Associazione Casa della Memoria.

Ultimo appuntamento giovedì 15 febbraio alle ore 10.00 con Le donne nelle guerre contemporanee (per le scuole, solo su prenotazione), con intervento della professoressa Paola Magnarelli dell’Università di Macerata e del professor Umberto Gentiloni dell’Università di Teramo.

L’evento è promosso dall’Assessorato alla Cultura provinciale e dall’Istituto Provinciale per la Storia del Movimento di Liberazione delle Marche e dell’Età Contemporanea di Ascoli in collaborazione con il francese Centre d’Histoire de la Résistance et de la Déportation, la facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata e la Fossoli Fondation.

La mostra, ad ingresso libero, è aperta tutti i giorni fino al 17 febbraio, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00. Per informazioni e prenotazioni ci si può rivolgere all’Istituto di Storia Contemporanea Ascoli Piceno (telefono e fax 0736.250189, e-mail: biblioteca.isml@provincia.ap.it) mentre per potersi avvalere delle guide e partecipare agli incontri organizzati, i gruppi e le scuole sono invitati a prenotare presso l’Istituto di Storia Contemporanea (telefono e fax n. 0736.250189).

Agli studenti che parteciperanno agli incontri sarà rilasciato un attestato di frequenza.

»«

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 427 volte, 1 oggi)