PAGLIARE DEL TRONTO – «Se sono contento di essere rimasto alla Samb? Non ci sono mai stati dubbi, sono stati i giornali a mettere in giro queste voci».
Così Daniele Morante, il giorno successivo alla chiusura del calciomercato. Si chiude il cerchio, dunque. Dopo settimane di voci, incertezze e tormenti, le trattavive si sono fermate e Morante è rimasto in riva all’Adriatico. Come volevano la società, l’allenatore, i tifosi. Caso rientrato, tutto finito.
Il giocatore, interpellato nel pomeriggio dopo l’allenamento effettuato dalla Samb all’Ama Campus di Pagliare, ha risposto alle domande dei cronisti, i quali ovviamente lo hanno “pungolato” sulla questione. Il rossoblu ha negato che ci siano mai state trattative che lo riguardassero.
Non ci risulta. Passino le dichiarazioni della controparte, ci riferiamo al direttore sportivo del Gallipoli, Danilo Pagni, che ha sempre ammesso l’esistenza di un interesse (eufemismo) del club giallorosso nei confronti dell’ex Pro Vasto; passino pure le confidenze che lo stesso Morante ha fatto a persone a lui vicine; ma se, nell’ordine, il diesse Pavone, il presidente Gianni Tormenti e mister Ugolotti hanno più volte parlato di «richieste», «offerte» e «proposte», significa che qualcosa di concreto c’è stato. Altrochè.
Per i più scettici è sufficiente andarsi a rileggere gli articoli del mese di gennaio del nostro quotidiano on line. Due esempi: “La Samb prova a blindare Morante” e “Ugolotti: «Morante e la Samb decidano presto»” (potete cliccare sui titoli per accedervi direttamente). Le dichiarazioni dei diretti interessati sono fin troppo esplicite.
E’ proprio vero: spesso si fa prima a scaricare le colpe sui media. Precisato questo chiudiamo anche noi il “caso”. Ora tutti a remare verso la salvezza.
Per ascoltare l’intervista (in Mp3) a Daniele Morante cliccate sulle icone a destra.
Tutti i servizi video e audio di Sambenedettoggi.it sono sulla sezione Media Center.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.204 volte, 1 oggi)