SAN BENEDETTO DEL TRONTO Sabato 3 febbraio in occasione della ricorrenza di San Biagio il Comune ha deciso di indire la Festa dei Funai. Alle 10:00 ci sarà una commemorazione presso il Municipio, con un saluto del sindaco Gaspari e una relazione dello storico Gabriele Cavezzi sul mestiere dei funai. Ci sarà anche un intervento del poeta dialettale Giovanni Quondamatteo.
Alle 5:30 don Luciano Paci celebrerà una Messa presso la Cattedrale della Madonna della Marina.
E’ la prima volta che il Comune celebra la Festa dei Funai ed è stata molto importante la consulenza di Gabriele Cavezzi, Pino Perotti e Giovanni Menzietti.
Durante la festa di sabato mattina verranno premiati 30 funai sambenedettesi, a cui verrà consegnato un attestato e una medaglia che ha su un lato il logo e il simbolo della città di San Benedetto e che sul retro ha l’epigrafe “3 febbraio 2007 – San Biagio festa dei funai – Giovanni” con il nome del premiato.
Ecco i nomi: Elio Assenti, Pietro Assenti, Umberto Assenti, Vincenzo Assenti, Benedetto Bartolomei, Luigi Bollettini, Vittorio Brasiliano, Vincenzo Ciotti, Antonio Consorti, Marcello Falcioni, Franco Ferroni, Franco Ficetola, Raffaele Gambini, Alfredo Giammarini, Gabriele Grannò, Giovanni Grannò, Giuseppe Grannò, Nazzareno Grannò, Remo Guidotti, Marino Libbi, Mario Maloni, Gaetano Mangiola, Antonio Merlini, Domenico Nico, Salvatore Nico, Antonio Paolini, Emidio Perotti, Primo Pignotti, Vigo Pignotti, Ermete Scipi, Franco Scipi, Nicola Silenzi, Emidio Vannicola, Wladyslaw Welke.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 867 volte, 1 oggi)