MONTEPRANDONE – Tornano “I Sapori del Piceno“: l’associazione di ristoratori e produttori monteprandonesi propone, domenica 4 febbraio, alle ore 17:30, al bar Daiquiri di Centobuchi, una degustazione di vini dolci e passiti accompagnati da dolci conventuali.
Si tratta di vini cosiddetti passiti, ottenuti da uve appassite per elevarne il volume alcolico e zuccherino; appassimento che può essere ottenuto in vite mediante vendemmia tardiva, torsione del peduncolo e aggressione degli acini da parte della muffa nobile (botrytis cinerea) oppure i grappoli, dopo essere vendemmiati, vengono lasciati riposare all’aperto su appositi graticci o appesi, o in un ambiente chiuso in appositi locali con condizioni particolari di temperatura e umidità.

Le cantine che offriranno i loro prelibati nettari ambrati sono quelle dell’Azienda Agricola “Il Conte” e “Bruni”, oltre ad altre aziende provenienti da altre zone delle Marche.

Cicerone della degustazione l’ormai immancabile Pier Paolo Rastelli della Guida dell’Espresso e Slow Food, sempre presente agli appuntamenti organizzati da “I Sapori del Piceno” guidata dall’instancabile Presidente Ermetina Mira e da tutti i suoi associati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 559 volte, 1 oggi)