SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Non è assolutamente vero che il quotidiano on-line www.sambenedettoggi.it abbia mai messo in rete o diffuso immagini “decisamente hard” né sulla vicenda dell’Istituto Tecnico Commerciale di San Benedetto del Tronto, né su alcun altro argomento».
Questa la formale richiesta di rettifica da noi inoltrata alla direzione del Tg5 nel pomeriggio di lunedì 29 dopo che si era avuta notizia che lo stesso telegiornale di Mediaset diretto da Carlo Rossella – nell’edizione delle ore 20 di giovedì 25, sulla vicenda della scuola, aveva mandato in onda un servizio contenente la seguente falsa e offensiva affermazione: «A preoccuparsi più degli insegnanti e della preside della scuola è stato il direttore di questo Tg telematico, nel cui web gli studenti avevano messo in rete quelle immagini decisamente hard».
La richiesta era formulata ai sensi dell’articolo 8 della legge sulla Stampa 8 febbraio 1948, n. 47 che in materia di risposte e rettifiche al 1° comma stabilisce: «Il direttore o, comunque, il responsabile è tenuto a fare inserire gratuitamente (…) le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignità o contrari a verità». E al 4° comma aggiunge: «Le rettifiche o dichiarazioni devono fare riferimento allo scritto che le ha determinate e devono essere pubblicate nella loro interezza, purché contenute entro il limite di trenta righe, con le medesime caratteristiche (…) per la parte che si riferisce direttamente alle affermazioni contestate».
Questo purtroppo non è avvenuto, perché nell’edizione delle ore 13 di martedì 30 gennaio, il Tg5 ha mandato in onda un servizio che con contiene alcuna rettifica ma solo questa generica ed equivoca frase: «E a proposito delle immagini hard, il direttore di questo Tg Telematico locale ha smentito che quel filmato a luci rosse sia stato mai diffuso dal suo web».
Un equivoco aggravato dal “lancio” letto in apertura dal conduttore del Tg5: «Il video su internet di un rapporto sessuale tra due studenti in classe in una scuola a San Benedetto, lo ricorderete, ha suscitato polemiche e reazioni di segno opposto».
Poiché dunque il Tg5 non ha ancora ottemperato a quanto chiesto in base a ciò che prevede la legge, la direzione e la redazione di Sambenedettoggi.it hanno chiesto ai legali della società editrice Riviera Oggi Srl intanto di diffidare il direttore del Tg5 affinché – entro i due giorni previsti dalla legge 47/1948 – dia conto di una corretta e completa rettifica delle affermazioni gravemente diffamatorie diffuse e reiterate nelle edizioni dei suoi telegiornali del 25 e del 30 gennaio 2007.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.559 volte, 1 oggi)