Mail Express San Benedetto-Maracci Chiaravalle 3-0
MAIL EXPRESS: Quercia, Raffaelli, Caucci, Falgiatori Luca, Marini, Talamonti, Faraone, Scaltritti, Laraia, Malatesta, Citeroni (l). Allenatore: Mattioli.
MARACCI CHIARAVALLE: Abbondanza, Bughi, Caimmi, Crescentini, Federici, Piombetti, Romagnoli, Zingaretti, Curzi (l). Allenatore: Badiali.
Arbitro: Sabatucci di Ascoli Piceno.
Parziali: 25-18, 25-21, 25-17.
Note: prima dell’inizio delle ostilità è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Severino Marini, padre dell’alzatore della Mail Express Marco.
GROTTAMMARE – Dedicata a Marco Marini. E’ la vittoria della Mail Express San Benedetto, che nell’ultimo impegno della prima fase della stagione ha superato la Maracci Chiaravalle.
Il pubblico della palestra dell’I.T.G. di Grottammare, eccezionalmente sede dell’incontro tra i rossoblu e lil sestetto di coach Badiali, i compagni di squadra e lo staff tecnico tutto si sono stretti attorno all’alzatore che, da professionista quale ha sempre dimostrato di essere, non è voluto mancare nemmeno stavolta.
La partita. Dopo il minuto di silenzio osservato in ricordo di Severino Marini, i padroni di casa cominciavano a macinare gioco. Piuttosto blandi i ritmi, ma gli ospiti non riuscivano a mettere i bastoni tra le ruote alla capolista che, con un Malatesta in buona forma, chiudeva senza patemi il primo set, tanto che coach Mattioli gettava nella mischia anche a Quercia.
All’inizio del secondo parziale San Benedetto partiva contratta: 9-4 per la Maracci. Coach Mattioli chiamava un tie-brek e i suoi cambiavano registro imponendo agli avversari un break di 8-3. Sul 12-12 Chiaravalle si perdeva d’animo, mentre la Mail Express, aiutata dal pubblico e dalle battute di Caucci (quattro in tutto gli ace per l’opposto rossoblu, peraltro topscorer dell’incontro con 13 punti) e Laraia (per lui due ace), si portava sul 2-0.
Terzo set ancora più facile dei precedenti, con Chiaravalle che le provava tutte, ma i padroni di casa, sempre avanti, oltre a sciorinare attacchi efficaci si distinguevano per recuperi difensivi encomiabili. A referto anche il primo punto della stagione di Quercia. Alla fine festa grande per il quattordicesimo successo della stagione. Altro dato di non poco conto: la banda Mattioli, che chiude la prima fase della stagione a quota 40 punti, ne ha lasciati per strada appena due (le vittorie al tie break contro la stessa Maracci, all’andata, e Treia).
Ora due settimane di stop: il prossimo 10 febbraio al via la seconda fase della stagione, quella per intenderci che metterà di fronte le prime quattro formazioni dei due gironi di serie C. Per la B2 disponibili due posti: uno riservato a chi terminerà la poule al primo posto, l’altro per chi vincerà i play off che si disputeranno tra la seconda, la terza e la quarta classificate, insieme alla prima della poule retrocessione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 440 volte, 1 oggi)