SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fiducia e consapevolezza nei propri mezzi. Su questo punta, per risalire la china, la Cuprense, che contro il Porto Potenza dovrà fare a meno di Rossi. Torneranno invece a disposizione Nasini, Perozzi, Parlato e Splendiani.
Voltare pagina è la priorità del Porto d’Ascoli. I biancocelesti attendono i cugini della Jrvs Ascoli, una delle formazioni che nel mercato novembrino si è rafforzato maggiormente. Il tecnico Grilli non potrà contare sullo squalificato Chiappini; Gaetani il probabile sostituto. Tornerà a disposizione Schiavi.
Inseguire la capolista non è più un sogno. L’Acquaviva, dopo aver consolidato il terzo posto, tenta la scalata. Gli aranciocelesti hanno mostrato ancora una volta di essere una squadra affiatata, cinica e che gioca per divertirsi. L’Acquasanta è avvisata.
Riscatto. È la parola d’ordine della Ripa, opposta al Montottone. Un punto in tre gare è decisamente poco per una formazione di alte ambizioni come quella amaranto, che deve ritrovare lo smalto perduto. Un successo invertirebbe la rotta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 347 volte, 1 oggi)