OFFIDA – Balzo in avanti della percentuale di raccolta differenziata ad Offida: se nel 2005 i rifiuti reimmessi nel ciclo produttivo si erano attestati al 16,9%, nell’anno appena concluso la percentuale è salita ad un confortante 18,2%
L’assessore per le politiche ambientali Marida Gabrielli ha elogiato lo spirito ecologico dei suoi concittadini ed ha sottolineato che i dati si riferiscono solo ai rifiuti solidi, poiché per la parte organica ci si sta ancora attrezzando.
A tal proposito è stato annunciato lo stanziamento di fondi per l’avvio della ricicleria comunale che servirà ad aumentare l’efficienza del servizio e a far capire al cittadino che i suoi sforzi non sono vani. Mentre per la raccolta dell’”organico” sono in fase di studio alcune iniziative che molto probabilmente, come sottolinea ancora l’assessore, si tradurranno in una raccolta porta a porta.
Altro dato positivo di cui il Comune dà notizia è la diminuzione dei rifiuti smaltiti in discarica, che passano dalle 2390 tonnellate del 2005 alle 2164 tonnellate del 2006.
«Siamo ora in attesa delle disposizioni del governo» prosegue l’assessore Gabrielli, «per conoscere quali saranno le tariffe che dovremo applicare in sostituzione dell’attuale tassa». Insomma, anche Offida si allinea al principio già adottato da molti Comuni: chi più ricicla meno spende.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 6.124 volte, 1 oggi)