SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dimenticare il tonfo dell’andata. E’ l’imperativo della Samb di mister Ugolotti, che domenica prossima riceverà il Lanciano di Andrea Camplone. All’andata, era il 17 settembre, i rossoblu di Alessandro Calori conobbero la terza sconfitta consecutiva della stagione. Secco 3-1 in favore dei frentani, con annesse espulsioni di Esposito, Visone e Diagouraga. Una disfatta di grosse proporzioni, insomma.
Al Riviera andrà in scena il settimo precedente in terra marchigiana. Tradizione nettamente favorevole ai padroni di casa, che hanno perso solo il primo incontro, risalente alla stagione edizione 40-41 (2-0 per i rossoneri). Nelle restanti sfide quattro successi rossoblu, l’ultimo dei quali nell’aprile 2005 (doppietta dell’honduregno Leon) e una spartizione della posta.
DA NOVEMBRE IL BLACK OUT Dopo un buon inizio di stagione (15 punti nelle prime otto giornate), i rossoneri hanno rallentato, e di molto, il proprio cammino, raccogliendo 7 punti nelle successive nove gare. Dalla trasferta di Gallipoli, datata 29 ottobre, Bolic e soci hanno vinto appena un incontro (2-1 al Teramo). Prima di Natale il colpo di scena: l’esonero del tecnico Camplone, durato appena poche ore. Il patron Di Stanislao, dopo pochi giorni, è tornato sui suoi passi, reintegrando l’allenatore. E’ stato però il diesse Genovese, in rotta col patron frentano, a dimettersi. Dopo un lungo colloquio chiarificatore lo stesso Camplone, in comune accordo con la società, ha deciso di mettere fuori rosa Vidallè, Paniccia, Cerone e Criniti. La vittoria sulla Cavese di domenica scorsa a riportano in acque calme i rossoneri, che adesso hanno 25 punti in classifica.
MERCATO Dopo l’addio al presidente Angelucci, consumatosi in estate, l’imprenditore romano Di Stanislao ha dato il là alla rivoluzione, cedendo più della metà dei giocatori dell’anno scorso. Pochi gli arrivi di “grido”. Nel corso del mercato di riparazione due acquisti sudamericani: il centrocampista brasiliano Luis Gabriel Sacilotto, prelevato dal Cesena, e l’argentino Lucas Figuerosa, tesserato nelle ultime ore dopo essere stato in prova per diversi giorni.
Di seguito riportiamo il tabellino relativo all’ultimo precedente tra Samb e Lanciano disputato nelle Marche.
Samb-Lanciano 2-0 24 aprile 2005

SAMB: Mancini, Taccucci, Colonnello, Cigarini, Amodio, Femiano F, Canini, Tedoldi (83′ Favaro), Leon, Martini (89′ Pompei), Bogliacino (72′ De Rosa). A disposizione: Spadavecchia, Gazzola, Femiano A, De Lucia. Allenatore: Ballardini.
LANCIANO: Cano, Calà Campana, Cavola, Finetti (68′ Lorieri), Bussi (48′ Chiaramonte), Movilli, Lolli, Moresi, Soncin A., Amita (79′ Costantini), Cini. A disposizione: Chessari, Tersigli, Ticli, Soncin. All. Pellegrino.
ARBITRO: Ciampi di Roma.
ASSISTENTI: Reali di Frosinone e Taiano di Bari.
AMMONITI: Leon, Finetti, Lolli.
ESPULSI: 44′ Movilli per fallo da ultimo uomo su Martini.
ANGOLI: 7-2.
RECUPERO: pt 3′, st 5′.
SPETTATORI: 2.440 paganti, 1.631 abbonati per un incasso totale pari a 42.776,00.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 614 volte, 1 oggi)