SAN BENEDETTO – Si è inaugurata venerdì 19 gennaio la personale di fotografia di Piermarino Scoccia presso il Barcode (via Mentana 44) di San Benedetto.

La mostra presenta 10 scatti femminili in bianco e nero, realizzati sulla spiaggia di Cupramarittima. Le immagini sprigionano una grande emozionalità, e suscitano in chi guarda  una specie di fascino ipnotizzante.

Piermarino Scoccia, nato a Massa Fermana nel 1969, è autodidatta e vive a Grottammare. Dopo aver presentato cinque mostre di scultura e pittura, questa è la sua prima personale di fotografia. Per approfondire le competenze conseguite da autodidatta ha, in seguito, frequentato un corso di Fotografia Pulsionale, uno studio proveniente dalla Francia, ad Ascoli Piceno con Danilo Cognigni.

Le foto sono digitali con piccoli ritocchi, simili a quelli che si fanno in camera oscura senza altre modifiche, ma sembrano ritratti pittorici per la morbidezza dei toni e delle linee. Il titolo che Piermarino ha dato alla sua personale è “Dopo”, rappresenta per lui un atto liberatorio dopo un periodo di buio senza domande e risposte, in particolare con la sua compagna che è appunto la modella delle foto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 907 volte, 1 oggi)