SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Matteo Momentè e il Venezia. Un matrimonio che si farà all’inizio della prossima settimana. Confermano sia il direttore sportivo della Samb Peppino Pavone – «Ci incontreremo lunedì o martedì per defenire la questione; il ragazzo ormai ha deciso di lasciare le Marche, cercheremo di accontentarlo» – che quello della società lagunare Andrea Seno: «Per Momentè ci risentiremo con le parti interessate (oltre alla Samb, l’Inter, detentrice del cartellino del giocatore, ndr) per cercare di chiudere la trattativa. E’ un attaccante che ci interessa e risponde alle nostre caratteristiche»·
Momentè dal canto suo si starebbe convincendo a scegliere, tra le varie squadre che gli fanno il filo (Pro Sesto e Pro Patria per esempio), il sodalizio arancioneroverde anche per questioni familiari, visto che Venezia è a un tiro di schioppo (una quarantina di chilometri) dalla sua Jesolo. Quanto al club del presidente Arrigo Poletti, l’ingaggio della punta veneta servirebbe a rimpiazzare Lauro Florean, ceduto due settimane fa al Pergocrema (C2/A).
In merito all’operazione Momentè emerge intanto un particolare curioso. Il diesse rossoblu Pavone ci spiega: «Abbiamo cercato di ottenere dall’Inter la metà del cartellino del giocatore, ma non ci siamo riusciti. Può sembrare un paraddosso, visto che finora ha avuto poco spazio, ma crediamo che il giocatore abbia delle ottime potenzialità, inespresse qui a San Benedetto. La sua volontà, e quella del club nerazzurro, è di accasarsi altrove. Pazienza».
FRAGIELLO Anche l’attaccante campano vorrebbe cambiare aria, in virtù del poco spazio avuto finora. Ma la partenza di Momentè, a questo punto quasi sicura, obbligherà la Samb, che non ha nessuna intenzione di intervenire sul mercato, a tenere l’ex Bologna.
MORANTE Quanto a Morante, Pavone ha ancora una volta puntualizzato: «La sensazione è che la questione si sia chiusa. Come avevamo già spiegato solo in caso di un’offerta irrinunciabile potremmo pensare di cederlo. Ma sia chiaro: non prenderemo in considerazioni offerte dell’ultim’ora. E’ ovvio: nel momento in cui si cede un giocatore, si deve avere il tempo necessario per reperire un degno sostituto».
Il Gallipoli intanto, alla disperata ricerca di un bomber, pare stia concentrando le proprie attenzioni su Francesco Di Gennaro. Domani, giovedì, è previsto un incontro tra i dirigenti salentini e quelli della Lucchese.
BORSINO Seduta pomeridiana per la Samb che ha sudato all’Ama Campus di Pagliare del Tronto. Tutti a disposizione di mister Ugolotti, ad eccezione di Olivieri e Tripoli, in Lombardia con le rappresentative di serie C, e Carlini, vittima di un fastidio all’adduttore. Domani mattina, giovedì, i rossoblu sosterranno la consueta amichevole infrasettimanale, a Controguerra.
QUI LANCIANO Nell’Abruzzo colorato di rossonero tiene banco il mercato, con la possibile cessione di Lucas Correa, appetito da Lazio e Cagliari. Per quanto concerne le operazioni in entrata il sodalizio frentano, dopo aver ingaggiato dal Cesena il centrocampista Luis Gabriel Sacilotto – il brasiliano contro la Samb potrebbe sostituire lo squalificato Carboni – ha tesserato anche l’argentino Lucas Figuerosa, che da alcuni giorni era in prova. Al più presto andrà perfezionata la sua posizione di extracomunitario. Per quanto riguarda il resto della truppa a disposizione di mister Camplone, sono tornati a disposizione Pagliarini e Cristian Conti. Sulla via del completo recupero anche Andrea Conti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.450 volte, 1 oggi)