SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si sgonfia il caso Morante? L’attaccante della Samb, alla ripresa degli allenamenti al Riviera delle Palme, ha regolarmente lavorato assieme ai compagni. Mister Ugolotti, che alla vigilia della trasferta di Taranto lo aveva escluso dalla lista dei convocati, al termine della seduta pomeridiana (a proposito: tutti a disposizione ad eccezione di Olivieri e Tripoli, in Lombardia con le rappresentative di C1 per il Torneo e il Quadrangolare di categoria, e Momentè, influenzato) ha avuto parole tutto sommato distensive nei confronti dell’attaccante romano.
«E’ un giocatore della Samb», ha detto il tecnico di Massa. «E’ a disposizione e qualora di qui in avanti si atterrà alle regole del gruppo non avrò problemi a dargli spazio. Sta vivendo questo momento con troppa tensione, invece di essere contento per le considerazioni e il grande interesse che c’è attorno a lui. Se ci siamo parlati? Gli ho già dato delle spiegazioni. Non è un problema, anzi per noi è molto importante, però ho già detto e l’ho ripetuto anche a lui che prima di tutto viene il gruppo, poi il singolo giocatore».
A meno di clamorose sorprese dunque Morante resterà in rossoblu, non solo perchè il giocatore potrebbe essersi convinto di restare in riva all’Adriatico, ma anche perchè il Gallipoli, la società che mostra maggiore interesse nei suoi confronti, non sembra in grado di soddisfare le richieste economiche, elevate, del sodalizio di Viale dello Sport. Se così fosse andrebbe recuperato il rapporto con la tifoseria e l’ambiente tutto. Speriamo davvero venga presto messa la parola fine a una vicenda in ogni caso gestita molto male dai protagonisti, dal giocatore alla dirigenza. Per quest’ultima si è trattato, più che altro, di un peccato veniale legato ad un difetto di comunicazione che ha portato la società a contraddizioni, legate probabilmente al quieto vivere.
MOMENTE’ AL PASSO D’ADDIO Intanto l’attaccate di Jesolo, oggi assente alla ripresa degli allenamenti – in proposito Ugolotti si è limitato a puntualizzare che «chi non vuole restare può andare via, voglio solo giocatori contenti, per la società, i tifosi, l’ambiente» – sta per lasciare la Samb. L’Inter, club proprietario del suo cartellino, gli sta cercando una sistemazione. Diverse le ipotesi: fra queste Venezia, Pro Sesto e Pro Patria.
BORSINO Allenamento pomeridiano, al Riviera, per la comitiva rossoblu. Seduta defatigante per chi ha giocato a Taranto, mentre gli altri hanno lavorato più intensamente. Domani, mercoledì, altro allenamento pomeridiano. Giovedì consueta partitella infrasettimanale.
Per ascoltare le fasi salienti dell’intervista (in Mp3) a Guido Ugolotti (di Pier Paolo Flammini), cliccate sulle icone in alto a destra

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.291 volte, 1 oggi)