MONTEPRANDONE – «In una sorta di surreale colloquio con l’osservatore, i petali perdono la fresca denotazione naturalistica, subendo a tratti evidenti distorsioni anatomiche e assumendo quasi la consistenza di fibre sanguigne che si protendono all’esterno per essere toccate e assaporate».

Così è descritta l’opera di Florinda Recchi nel testo critico di Alessandra Morelli. Le “Rose di carne” sono esposte dal 21 gennaio fino al 24 febbraio 2007 presso l’Hotel San Giacomo di Monteprandone.

La personale rientra nella rassegna “Sfiorando l’orizzonte, Tra le suggestioni dell’arte e gli incanti del paesaggio”, a cura di Nazzareno Luciani, che vedrà per dodici mesi le opere di dodici artisti emergenti.

Informazioni: Hotel San Giacomo, via Giacomo Leopardi, 10, Monteprandone, tel. 0735.62545. Associazione Culturale “Officina San Giacomo”, tel. 328.7180203

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 560 volte, 1 oggi)