SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Samb a Taranto senza Morante: la decisione clamorosa è stata presa dall’allenatore rossoblu Guido Ugolotti al termine dell’allenamento di domenica, quando Morante ha avuto dei gesti di stizza nei confronti di alcuni compagni di squadra. Un atteggiamento che Ugolotti non ha sopportato, e in conseguenza del quale Morante non è stato convocato per la partita di questa sera.

Nei giorni scorsi, come è noto, si era parlato a lungo di interessamenti del Gallipoli (soprattutto) e del Frosinone per il centravanti della Samb, con tanto di confronto di Morante e del presidente Tormenti con la stampa per smentire le voci di mercato. Ma a questo punto appare chiaro come queste voci abbiano distratto Morante (già contro il Perugia Ugolotti affermò di averlo visto «disturbato»).

L’esclusione di questa sera, decisione presa da Ugolotti e appoggiata dalla società, probabilmente mette Morante spalle al muro. L’attaccante continua a dichiarare di voler rimanere a San Benedetto e di capire la scelta del mister, ma a questo punto bisognerà vedere anche le decisioni della società rossoblu: resistere per tenere il giocatore o cedere ai corteggiamenti? Il Gallipoli è disposto a versare fior di euro nelle casse del club rossoblu, ma anche con il Frosinone la trattativa potrebbe portare a San Benedetto, in cambio dell’ex Pro Vasto, niente meno che Mastronunzio.

Certo è che la Samb sta attraversando un momento particolare: prima il gestaccio di Della Rocca per la sostituzione contro il Perugia, poi il nervosismo di Diagouraga in allenamento, infine l’esclusione di Morante. Ad ogni modo la Samb giocherà a Taranto con l’annunciato schema 4-2-3-1, con Fragiello o Simonetta nel ruolo di centravanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.561 volte, 1 oggi)