SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «L’Ambito Territoriale Sociale, la Provincia di Ascoli e la Regione Marche saranno coinvolte a vario titolo nella programmazione di una politica sociale efficiente e sempre monitorata». L’assessore Loredana Emili e il sindaco Giovanni Gaspari illustrano gli interventi strutturali e organizzativi del 2007, a partire dal trasferimento dell’ufficio dell’Ambito Territoriale Sociale presso il municipio, «affinché la vicinanza fisica abbia effetti virtuosi sul coordinamento dei servizi».
Gaspari ha sottolineato che la gestione esterna di alcuni servizi sarà affidata a delle gare, per garantire trasparenza e scongiurare clientelismi. «La nostra sarà una vera politica del sociale, coordinata e completa, non daremo risposte individuali ma complessive».
Il centro per anziani “Primavera” verrà sopraelevato di un piano, spendendo un milione e 700mila euro e dotandolo di strutture per l’autosufficienza energetica. Anche il circolo ricreativo Mare Bunazze verrà ammodernato con una nuova tensostruttura, per un costo di 100mila euro. Per quanto riguarda il centro diurno per i malati di Alzheimer entro pochi mesi partiranno i lavori di costruzione, mentre verrà istituita una rete di supporto domiciliare e di sollievo per le famiglie con disabili e anziani con demenze senili.
«Ci sarà un’unità valutativa che stabilirà il totale di ore settimanali di assistenza», spiega la Emili, aggiungendo che saranno coperte anche le fasce orarie serali e nei giorni festivi. Trenta ore settimanali per ogni famiglia, con un minimo gratuito garantito di diciotto ore sopra cui può scattare una quota di compartecipazione a carico della famiglia, ovviamente in base a criteri di reddito e di struttura familiare.
Per quanto riguarda gli adulti in difficoltà, un istituto di suore di Grottammare ha presentato un progetto di convenzione per l’accoglienza di mamme con bambini.
Per i minori fino a 14 anni aprirà una nuova Ludoteca in via Gronchi, che si aggiungerà a quella nel quartiere Ponterotto. «Non ci si può accusare di trascurare le politiche per l’infanzia», commenta Gaspari. Anche il tratto di lungomare attualmente in riqualificazione avrà un giardino dedicato ai più piccoli, mentre il piano delle opere pubbliche 2007-2009 (da approvare lunedì 22 gennaio) comprende la costruzione del terzo asilo nido comunale a Porto d’Ascoli. Per gli adolescenti saranno attivati progetti di prevenzione nelle scuole contro i pericoli delle dipendenze.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 446 volte, 1 oggi)