SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Taranto-Samb, una classica del torneo cadetto. Ben 47 i precedenti tra jonici e adriatici. Di più: per i marchigiani quella pugliese è la formazione contro la quale ha giocato più incontri nel corso della storia. Il primo risale al lontano 18 marzo 1934, coi padroni di casa che surclassarono gli avversari con un netto 4-0.
Più in generale il bilancio in terra pugliese parla di 14 vittorie tarantine, 6 pareggi e 3 exploit della Samb: il primo nel corso della stagione di B 56-57, con il gol vittoria firmato da Berbieri; seguì un altro 1-0, stavolta per mano di Passoni, nell’annata di C 65-66. L’ultimo successo corsaro dei rossoblu marchigiani è relativo alla stagione 88-89, un 2-0 deciso dalle reti di Sopranzi e Torri. L’ultimo viaggio allo Jacovone è datato 22 febbraio 2004, con gli uomini di Trillini che imposero lo stop (0-0) ai padroni di casa.
IL TARANTO DI PAPAGNI Ambizioso, come il presidente rossoblu Blasi. Un solo momento di crisi nel corso di una stagione finora positiva per la matricola rossoblu, quello successivo alla sconfitta di Castellammare di Stabia quando alcuni tifosi aggredirono i giocatori Caccavale e Pastori. Il tecnico Aldo Papagni decise di rassegnare le proprie dimissioni, decisioni che però ben presto rientrò. Da allora il Taranto ha ripreso a correre, ritagliandosi un posto fisso in zona play off. Ricordiamo peraltro che all’andata (lo scorso 10 settembre) Cammarata e soci inflissero alla Samb di Calori il primo dispiacere casalingo della stagione.
RAPPORTI AMICHEVOLI TRA LE DUE TIFOSERIE I sostenitori rossoblu che decideranno, lunedì sera, di seguire la Samb in terra pugliese, siamo sicuri che saranno accolti cordialmente, come avvenuto nel corso degli ultimi precedenti. Tra le due fazioni ultras infatti esiste ormai da diverse stagioni un rapporto di stima e rispetto reciproci, testimoniati anche e soprattutto da una serie di striscioni, su tutti quello che la Nord tarantina dedicò al compianto Massimo Cioffi.
La curva ionica ad ogni modo ha già fatto sapere, attraverso un breve comunicato, che lunedì osserverà 5 minuti di sciopero “a causa delle numerose diffide subìte negli ultimi mesi”.
Di seguito riportiamo il tabellino dell’ultimo preedente giocato allo stadio Jacovone.
22 febbraio 15 marzo 2004 TARANTO-SAMB 0-0
TARANTO: Signorile, Panarelli, Paoli (33’st Pompei), Bettoni, Di Meo, Esposito, Di Fausto, Del Signore, Vidallè, Triuzzi, De Liguori. A disposizione: Lucaselli, Cozzi, Filippi, Braca, Marino, Abate. All. Petrelli (squalificato Dellisanti).
SAMB: Aprea, Cottini, Petterini, Maury, Napolioni, Taccucci, Maschio, Filippi (30’st Martusciello), Borneo, Bifini (25’st Franchi), Esposito (7’st Fanesi). A disposizione: Di Dio, Hilario, Gennari, Martini. All. Trillini.
AMMONITI: Maury (S); Di Meo (T); Napolioni (S).
ESPULSI: 16′ st Triuzzi (T); 16′ st Cottini (S).
SPETTATORI: 1.200 per un incasso di circa euro 12.000.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 462 volte, 1 oggi)