RIPATRANSONE – Non era così che la Ripa si era immaginata il suo cammino. L’obiettivo era il primo posto vista la  qualità della rosa messa a disposizione del tecnico Giancarlo Cesari. Invece l’anno si è chiuso con un quinto posto poco rassicurante. Peggio ancora è iniziato i l2007, con la matricola Montottone che ha scavalcato in classifca gli amaranto.
Un periodo poco felice quindi per la Ripa. In campo pochi gol e, soprattutto, la mancanza di risultati. Mister Cesari però non ha mai perso fiducia in questa squadra.
Il punto rimediato in due gare, il lento scivolone di classifica non premia di certo la Ripa. Ma ciò che conforta il gruppo è il gioco. La gara con l’Acquaviva potrebbe rappresentare la svolta. Gli amaranto hanno assoluto bisogno di vincere per tornare a fare la voce grossa. Non sarà un match facile; all’andata finì con un  pareggio.Gli appassionati attendono lo scontro tra i rispettivi attacchi: Di Fillippo-Vita per la Ripa, Balletta-Deogratias per gli aranciocelesti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 355 volte, 1 oggi)