SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’1-1 ottenuto sul difficile campo della vice capolista Elpidiense Cascinare ridimensiona la buona prestazione della Cuprense. Lo svantaggio dopo venti minuti di gioco poteva essere superato se Perozzi non avesse mandato a lato la sfera dal dischetto. Poi è stato Lucidi a riportare l’equilibrio.
Inizio d’anno così così per la Ripa. Dopo la sconfitta di sette giorni fa, gli amaranto pareggiano 1-1 il match contro la Jrvs Ascoli. È Di Filippo che evita ai suoi la sconfitta a quattro minuti dal termine, realizzando un calcio di rigore.
Beffata l’Acquaviva. Gli uomini del tecnico Mascitti vengono puniti da una rete di Capecci a dieci minuti dal fischio finale. Tante le occasioni per gli aranciocelesti di poter aggiustare il risultato ma la poca concretezza sotto porta non ha evitato il peggio.
Continua il buon momento del Porto d’Ascoli. Il secco 3-0 rifilato all’Offida proietta i biancocelesti verso una importante rimonta. Grinta e determinazione sono state armi efficaci per bloccare le avanzate di Giudici e soci.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 299 volte, 1 oggi)