TERAMO – Facevano sesso con una minorenne, una ragazzina di 13 anni, all’interno di alcuni casolari abbandonati della Val Vibrata. E’ questa l’accusa per la quale due tunisini clandestini e un marocchino in regola con il permesso di soggiorno, sono stati arrestati su disposizione del Gip del Tribunale di Teramo.

Ai due tunisini l’ordinanza di custodia cautelare è stata notificata in carcere, dove sono attualmente detenuti per reati legati agli stupefacenti. Il marocchino è stato bloccato nella sua abitazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.372 volte, 1 oggi)