SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un mese lontano dal successo. Tanto, forse troppo, per una Cuprense partita con le migliori ambizioni. I gialloblu, ancora alle prese con problemi di formazione, dovranno dare il massimo contro l’Elpidiense Cascinare dell’ex Clerici. La conquista dell’intera posta significherebbe un balzo in avanti in classifica.
La Ripa, dopo l’amara sconfitta di sette gironi fa, cerca il riscatto. Impegno difficile quello degli amaranto che troveranno al proprio cospetto una rinvigorita Jrvs Ascoli. Il tecnico Cesari, ancora una volta spettatore dell’incontro, potrà contare sul rientro di Vita, ma dovrà rinunciare a Piatti e Valentini.
Il Porto d’Ascoli d’Ascoli è alla ricerca del primo successo del nuovo anno. Contro l’Offida i biancocelesti non avranno scuse: vincere per risalire la china. In dubbio restano Schiavi e Straccia; Rocchi partirà dalla panchina.
Continuare sulla strada del successo è diventato per l’Acquaviva più che un imperativo. La gara contro la Monteprandonese potrebbe portare al tecnico Mascitti ulteriori conferme. Non ci sarà Amabili, mentre tornerà Balletta che avrà l’occasione di prendere il comando nella classifica cannonieri visto il turno di riposo del rivale Pezzani.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 274 volte, 1 oggi)