ASCOLI PICENO – Il Maial Fest, la grande festa delle tradizioni contadine, che si svolgerà  i prossimi 12, 13 e 14 gennaio ad Ascoli, Castel di Lama ed Offida, è anche “il maiale in tavola”, gustosi menù a base di carne di maiale, tutti i sabato di gennaio, in moltissimi ristoranti. E non finisce qui. Per la sesta edizione gli organizzatori hanno pensato anche ad un bus che scorrazzerà su e giù per l’Ascolano e la Vallata del Tronto portando tutti i “Maial Traveller” alla ricerca dei sapori perduti.

“Lo scopo principale della manifestazione-ha detto Diego Giacoboni, uno dei membri del Club 41 di Ascoli, tra i più attivi nell’allestimento di quest’evento insieme al presidente Peo Cesari- è creare una cultura del mangiar bene, con i sapori e gli odori di una volta, in genuinità e semplicità, in un percorso turistico e gastronomico del Piceno, valorizzando le nostre peculiarità”.

In tutti i ristoranti che hanno detto sì all’iniziativa (l’adesione è totalmente gratuita, bisogna solo contattare il Comune di Ascoli allo 0736.298267 oppure l’ufficio turistico allo 0736.298334) i camerieri serviranno gustosi piatti con la tipica “parnanza” del Maialfest, che potrà essere acquistata come ricordo. Diversi eventi collaterali poi, come  la lavorazione della carne di maiale, la lettura di libri, la recita di poesie sul maiale e l’esecuzione di canti e balli popolari, renderanno interessanti tutti i pranzi e le cene.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 469 volte, 1 oggi)