SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Successo inaspettato per il concerto “Note di pace”: la presenza del maestro Stelvio Cipriani, noto compositore romano, ha infatti richiamato più di 800 persone che, per assistere allo spettacolo hanno dovuto aspettare il proprio turno.

Per accontentare i numerosissimo spettatori accorsi alla sala Smeraldo del cineteatro Calabresi domenica 7 gennaio, il maestro si è infatti esibito due volte, per non deludere i tanti appassionati accorsi a sentire la sua musica. Cipriani è diventato famoso negli anni ’70 come compositore di colonne sonore cinemtografiche, tra cui, la più famosa, quella scritta per il film “Aninomo Veneziano”.

Oltre alla musica, nel corso del pomeriggio, sono state presentate le attività ed i programmi di cooperazione internazionale della FAO, l’organizzazione mondiale che ha come obiettivo la risoluzione dei problemi legati alla fame nel mondo.

All’evento erano presenti Margherita Sorge e Domenico Mozzoni, assessori rispettivamente alla cultura e al turismo del Comune di San Benedetto del Tronto, il Presidente della Provincia Massimo Rossi, il Vescovo Monsignor Gervaso Gestori e ovviamente il Sottosegretario Pietro Colonnella, promotore dell’iniziativa.

«Oggi la cooperazione internazionale non viene fatta solo dagli Stati» sottolinea Colonnella «ma anche da singole provincie o comuni; il territorio Piceno in questo senso è stato sempre sensibile. Comuni come Grottammare, Ripatransone e San Benedetto hanno una lunga storia di collaborazione con Enti che si occupano di aiuti internazionali. Queste collaborazioni vanno senz’altro potenziate ed io m’impegnerò perché ciò accada».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 490 volte, 1 oggi)