Scorrendo la fotogallery e gli allegati in Pdf, sulla destra, è possibile vedere alcune delle tavole di Angelo Maria Ricci, pubblicate negli ultimi anni su Diabolik, dove si riproducono paesaggi e scorci di Grottammare.

GROTTAMMARE – «Per aver dimostrato in tutta la sua vita un amore sincero e vitale per Grottammare; per averla scelta come luogo dell’ ispirazione e  della fantasia […] promuovendo in tutta Italia con le sue illustrazioni le bellezze architettoniche e paesaggistiche della città».
Questa è stata la motivazione con cui il Comitato di Assegnazione del Premio Grottammarese dell’anno ha voluto assegnare l’ambito titolo ad Angelo Maria Ricci, illustratore e fumettista per la Sergio Bonelli Editore e per la Astorina – dove collabora alla serie Diabolik – dal 1999 residente a Grottammare.
La decisione, presa all’unanimità dai rappresentanti del Comitato  e con il beneplacito del Comune, è stata molto apprezzata dal sindaco Merli e dall’assessore alla Cultura Piergallini: «La scelta fatta verte sullo spessore e sull’importanza data alla cittadina dal lavoro di Angelo Maria Ricci: non neghiamo anche che a Grottammare l’arte fumettistica e dell’illustrazione è stata sempre messa in risalto: ecco perché dal 2005 è stato istituito il Museo dell’Illustrazione Comica, con una prima mostra antologica dedicata proprio al nostro premiato».

Delusione per la scrittrice Silvia Balestra, la favorita di quest’anno, che fino all’ultimo aveva sperato nel titolo.

La serata di premiazione è prevista per sabato prossimo, alla sala Kursaal (ore 21:30): ci sarà Riccardo Fogli, artista molto legato alla città e a cui il Comune regalerà un’opera di Moscardelli, mentre Angelo Maria Ricci riceverà un quadro di Carlo Gentili. L’incasso della serata sarà devoluto in beneficenza, all’associazione italiana per la lotta contro le leucemie.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.326 volte, 1 oggi)