SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Cuprense deve accontentarsi di un misero punto nel match contro la Grottese. Il gol di Lucidi in avvio di gara tiene fino a cinque minuti dal termine quando Ciccola riporta l’equilibrio tra le due formazioni.
Stessa sorte è toccata al Porto d’Ascoli. I biancocelesti si portano in vantaggio su calcio di rigore con De Cesare ma alla mezz’ora si fanno raggiungere da Vannicola. A pochi minuti dal termine Pierantozzi nega la doppietta a De Cesare mandando sulla traversa il suo colpo di testa.
L’Acquaviva batte 2-0 il Campofilone e si piazza in terza fila a quattro lunghezze dalla vetta. Amabili e Rossetti, fautori del successo, regalano anche spettacolo. Un inizio d’anno positivo per la banda di mister Mascitti che ora può pensare in grande.
Brutta sorpresa per la Ripa. Gli amaranto perdono 1-0 contro l’Ama: decide l’autogol di Schiavone in avvio di ripresa. La squadra del tecnico Cesari, quest’ultimo ha guardato la gara dagli spalti per squalifica, non è riuscita a finalizzare le diverse occasioni create cedendo l’intera posta ai rivali di mister Ficcadenti, i quali con il minimo sforzo hanno ottenuto il massimo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 317 volte, 1 oggi)