Asiago Black Vipers-Pattinatori Sambenedettesi 7-0
ASIAGO BLACK VIPERS: Rossi, Dall’Oglio, Stefani S., Benetti, Nicolussi, Stefani C., Gios, Forte, Lamonaca, Strazzabosco, Rodeghiero, Pertile R., Pertile P., Ferro, Rigoni, Marobin. All.natore: Riccardo Marobin.
PATTINATORI SAMBENEDETTESI: Pica, Marozzi, Bovara S., Capacchietti, Montenovo, Talamonti, Bovara F., Bugari, Costantini, Fava, Fratalocchi, Tiburtini, Vagnoni, Vallorani. Allenatore: James Paxton.
Arbitri: Liotta e Fiabane.
Marcatori: Strazzabosco, Lamonaca (2), Ferro (3), Rigoni.
FORLI’ – «E’ sicuramente stata un’esperienza utile per la crescita della squadra. Abbiamo visto che di strada da fare ce n’è ancora tanta, fermo restando che contro una delle compagini più forti di A2 in diversi frangenti non abbiamo sfigurato».
James Paxton, tecnico della formazione di hockey in line della Pattinatori Sambenedettesi accetta con sportività la sconfitta maturata al Pattinodromo “Parco Incontro”, dove il giorno dell’Epifania gli Asiago Black Vipers si sono aggiudicati l’edizione 2007 della Coppa di Lega di A2. Per i marchigiani il rammarico di non aver potuto giocare al completo – mancavano Ficcadenti, squalificato, e gli infortunati Ruggieri, Merli e Federico Bovara – anche se il divario tra le due fazioni è apparso evidente. Anche fin troppo. Da una parte una delle realtà più importanti a livello nazionale dell’hockey in line, dall’altra una squadra che sta facendo il massimo nonostante grosse difficoltà contingenti. E comunque per i rossoblu il primo vero esame della stagione è fissato per domenica prossima, quando esordirà nella nuova stagione di A2 ospitando Palermo.
Tornando alla gara con Asiago, davvero ben poco da dire, se non che San Benedetto solo in avvio di gara ha provato a impensierire i più quotati avversari, colpendo il palo in power play al 2′. Poi, alla prima occasione, i vicentini passano con Strazzabosco. Segue una doppietta di Lamonaca e il gol del momentaneo 4-0, che chiude la prima frazione di gioco, di Ferro. Impalpabili i rossoblu in attacco.
Nella ripresa non cambiava il copione. Per i Black era fin troppo facile chiudere la contesa: Rigoni e altri due marcature di Ferro fissavano il risultato sul 7-0. Asiago alzava al cielo la Coppa di Lega; per San Benedetto era stata comunque una bella avventura.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 400 volte, 1 oggi)