Penne-Centobuchi 0-0
PENNE: Palena, Stellato, Safon, Ricci, Antic, Fulco, D’Ercole (34′ st Carota G.), Carota A., Del Gallo, Cognata (44′ st Basilavecchia), Poziello. A disposizione: Soccio, Di Marco, Pasta Paride, Odoardi, Ciarcelluti. Allenatore: Torti.
CENTOBUCHI: Spina, Adamoli, Pierleoni, Porcu, Cameli, Alessandrini, Galli (18′ st De Angelis), Simoni (31′ st Iachini), Rosa (23′ st Ameltonis), Cardinali, Cesani. A disposizione: Calvaresi, Sgolastra, Nardi, Pezzoli. Allenatore: De Amicis.
Arbitro: Stefano Zampieri di Padova.
Assistenti: Semplice e Guarino di Frattamaggiore.
Ammoniti: Carota A. (P), Simoni (C), Safon (P), Ricci (P), Pierleoni (C), Antic (P), Porcu (C), Stellato (P).
Espulsi: Spina (C) al 22′ st per fallo da ultimo uomo.
Angoli: 7-3.
Recuperi: 2 pt, 5 st.
Spettatori: 500 circa. Una quindicina i tifosi provenienti dalle Marche.
Note: In tribuna l’allenatore del Lanciano Andrea Camplone, fino all’anno scorso sulla panchina del Penne. Al 17′ del secondo tempo Del Gallo sbaglia un calcio di rigore.
PENNE – Ne siamo convinti: una formazione più scaltra di questo Centobuchi avrebbe approfittato della situazione in cui si barcamena il Penne, penultimo in classifica, a digiuno di vittorie da ottobre (successo di misura sulla Sangiustese) e contestata dal suo pur generoso pubblico.
E invece succede che in avanti i biancocelesti sbagliano l’impossibile e dietro amnesie macroscopiche per poco non costano l’intera posta in palio. Ad ogni modo il punto conquistato al Comunale è di quelli preziosi, soprattutto se pensiamo alle assenze cui mister De Amicis doveva fare fronte: Cucco, Cipolloni e Corradetti, appiedati dal Giudice Sportivo, oltre a Capriotti, alle prese con la pubalgia.
Diverse indisponibilità (ben sette), anche tra i padroni di casa che schierano dall’inizio i neo-acquisti Safon (Valle del Giovenco) e Cognata (Ferentino), mentre il tecnico dei marchigiani dà subito fiducia all’ex Cervia Pierleoni, impiegato sulla corsia sinistra. L’ex Samb Pezzoli si accomoda in panchina.
Partono forte i biancorossi, anche se la prima emozione arriva solo al 18′: angolo di Cognata, tocca la sfera Del Gallo, ancora di testa Poziello, il quale da due passi manda incredibilmente fuori. Ancora Penne: al 22′ è Carota A. a pennellare un bel lancio per D’Ercoli che però viene anticipato con prontezza da Spina. Ospiti vicini al vantaggio al 36′. Punizione dalla destra calciata da Adamoli, Rosa non ci arriva, batte di sinistro Cardinali, palo alla destra di Palena. Centobuchi in crescendo sul finire: al 45′ sfiora ancora una volta il gol: discesa solitaria di Porcu che al limite dell’area serve Cardinali, stavolta però il numero 10 biancoceleste si incarta e la palla viene respinta dalla difesa abruzzese.
Ripresa al cardiopalma. I locali vogliono passare a tutti i costi e dopo 3 minuti Del Gallo ha già sciupato due opportunità. Al 15′ Rosa ruba palla ad Antic, Cardinali prima si allarga poi serve il compagno, ma il numero 9 biancoceleste tira a fil di palo. Incredibile. Un minuto dopo l’episodio che potrebbe cambiare il match: Cameli sull’out sinistro atterra Poziello: rigore. Del Gallo dagli 11 metri batte malissimo facendosi respingere la palla da Spina, bravo a rimanere fermo e a deviare coi pugni. Al 21′ punizione di Adamoli tira De Angelis, la retroguardia abruzzese respinge con il Centobuchi a protestare per un presunto fallo di mano. Passano 60 secondi e il serbo Antic lancia lungo per Poziello; Alessandrini non si intende con Spina che commette un ingenuo fallo da ultimo uomo sul numero 11 abruzzese. Centobuchi in dieci; entra Ameltonis per Rosa, un po’ in ombra.
Dopo l’ennesimo colpo di testa di Del Gallo, al 28′ Porcu, il migliore dei suoi, si incunea in area e tira. Palena respinge. Alla mezz’ora si fa male Simoni, sostituito da Iachini. Al 32′ angolo del Penne, Poziello calcia al volo, di destro, ma Ameltonis è bravo a respingere la sfera. Al 35′ ennesimo corner di Cognata, Del Gallo di testa, miracoleggia Ameltonis. Sul finire è solo Centobuchi: ci provano De Angelis (39′ e 41′) e il solito Porcu (45′), ma il risultato non si sblocca. Finisce a reti bianche.
Per le pagelle e le interviste rimandiamo al numero 660 del nostro settimanale Riviera Oggi, in edicola lunedì 8 gennaio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.184 volte, 1 oggi)