Angolana-Grottammare 0-1
ANGOLANA RENATO CURI: Bifulco, Lezcano, Zanetti, Costa, Pirozzi (75° Cogliandro), D’Addazio, Primiterra (45° Pasqualone), Tavano (72° Landucci), Parmigiani, Baldi, Trotta. A disposizione: Fanti, Del Pizzo, Falone, Mosca. All. Gentilini.
GROTTAMMARE: Domanico, Iampieri, Manni, Del Moro, Pulcini, Traini, Puglia (75° Laino), Ionni, Fanesi (85° Vergari), Napolano (74° Marcatili), Costanzo. A disposizione: Di Salvatore, Ascani, Lignite, Pasquini. All. Amaolo.
Arbitro: Di Giovanni di Isernia.
Marcatore: Fanesi al 30°.
Ammoniti: Iampieri (G) e D’Addazio (A).
Espulsi: Iampieri al 59°.
Corner: 4-4.
Spettatori: 200 circa.
CITTA’ SANT’ANGELO – Grottammare corsaro in terra d’Abruzzo, grazie a un super Fanesi e a un gruppo di giocatori compatto che è stato capace di chiudere tutti gli spazi anche con un uomo in meno. Annichilita l’Angolana Renato Curi di Augusto Gentilini, col tecnico sambenedettese d’adozione che si è visto sgambettare dall’amico Massimiliano Fanesi, al quarto gol in campionato.
In undici contro undici gli uomini di Amaolo hanno subìto gli attacchi dei padroni di casa, che ha colto un palo e una traversa nel primo tempo con lo scatenato Trotta, che non scorderà facilmente questa domenica. Va detto che anche i biancocelesti hanno divorato un gol facile facile, non per colpa dei legni ma per l’imprecisione di Del Moro che al 24° si ritrova solo a centro area ma grazia Bifulco con un colpo di testa fuori bersaglio.
Il gol di Fanesi al 30° è un esempio di opportunismo e classe. La punizione di Napolano dalla fascia sinistra ha una traiettoria maligna, Max anticipa il suo marcatore e con un tocco al volo di destro batte il portiere locale, che vede appena partire la zampata letale. Il centravanti rivierasco è in forma, fa la boa centrale per attirare su di sé i difensori e lanciare in velocità Napolano e gli altri, ma spesso semina il panico anche con azioni personali, lasciando sul posto i suoi marcatori.
Nel secondo tempo il Grottammare rimane in dieci al 14° per una doppia ammonizione del terzino Iampieri, ma non c’è la prevista sbandata, vuoi per la bravura a chiudere gli spazi vuoi per l’inconsistenza offensiva degli abruzzesi.
E allora spazio ai festeggiamenti per la seconda vittoria esterna della stagione, dopo quella ottenuta lo scorso 17 dicembre sul campo della Pergolese.
Per le pagelle e le interviste rimandiamo al numero 660 del nostro settimanale Riviera Oggi, in edicola lunedì 8 gennaio.
RAPPRESENTATIVA SERIE D Lunedì intanto il centrocampista biancazzurro Gabriele Puglia sarà a Roma per rispondere alla convocazione del ct Agenore Maurizi, responsabile della rappresentativa di serie D che in febbraio parteciperà al Torneo di Viareggio. Nella lista dei 32 convocati compaiono altre due giocatori che militano in squadra machigiane, ovvero il portiere del Fano Novembre e l’attaccante del Tolentino Campagnucci. Puglia e i compagni si tratterranno nella capitale fino a mercoledì 10 gennaio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 501 volte, 1 oggi)