SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Prima di tutto vogliamo che venga confermato questo gruppo»: è questo l’imperativo del calciomercato rossoblu secondo mister Ugolotti che ieri, al termine dell’amichevole contro il Rimini, ha delineato la situazione della Samb prima della settimana che porterà all’importante sfida contro il Perugia.

«Contro il Rimini abbiamo giocato il primo tempo un po’ contratti, mentre nella ripresa siamo andati meglio, anche perché i romagnoli hanno calato un po’ il ritmo», ha affermato l’allenatore della Samb riguardo all’amichevole dell’Epifania. Con un rammarico: «L’ammonizione a Carlini poteva essere evitata, non ha fatto fallo ma solo simulato, per giunta a centrocampo, e in una amichevole di solito non si estraggono cartellini per queste cose»: una critica all’operato dell’arbitro Massimo Vallesi.

Ma è, appunto, il calciomercato ciò che più interessa: «Con le partenze di Santoni e Perugini, l’organico è di 23 calciatori: certo, abbiamo bisogno di qualche puntello, ma mi riterrei soddisfatto se riuscissimo a confermare questo gruppo, che sta crescendo, anche per il girone di ritorno».

Si sa che la Samb sta cercando un terzino sinistro: i nomi principali sono quelli di Bartolucci (Siena) e di Grillo (Primavera della Roma). «Bartolucci lo conosco: dobbiamo capire che lo scorso anno è arrivato ai play-off con la Torres e poi in Serie A, per cui è logico che sta valutando tutte le offerte disponibili». Ugolotti esclude invece l’arrivo di centrocampisti e difensori centrali: «Siamo molto coperti in quei ruoli, non vedo perché dovremmo cambiare». A meno che, ha aggiunto il tecnico, non dovesse accadere qualcosa di strano; a tal proposito, Esposito è rimasto a Galatina per «accertamenti riguardo alcuni problemi intestinali che si sta portando dietro da diverse settimane».

Riguardo la gara contro il Perugia, Ugolotti afferma che «per noi rappresenta uno spartiacque: con una vittoria potremmo affrontare con più tranquillità una serie di gare molto difficili che ci attendono successivamente». E con una vittoria, chissà, qualcuno comincerebbe persino a sognare.

PAVONE Il diesse rossoblu ieri era a vedere una partita dell’Ascoli Primavera. «È il suo mestiere, siamo sempre alla ricerca di giovani interessanti, questa è la nostra politica» ha precisato il presidente Gianni Tormenti, appena tornato da una breve vacanza.

ACORI Il tecnico del Rimini capolista in Serie B ha dichiarato che «si è trattata di una bella amichevole, spettacolare nel primo tempo, mentre nella ripresa la Samb, con il dinamismo dei suoi giovani, ci ha messo in difficoltà». Acori ha dichiarato che il Rimini non è interessato a «Loviso, perché ha disputato una partita in Coppa Italia con il Bologna e quindi potrà giocare soltanto nella Samb o nel Bologna, per questa stagione». Per quanto riguarda il calciomercato di gennaio, l’allenatore romagnolo ha detto che «fosse per me lo cancellerei, o al massimo lo limiterei ad una settimana. Comunque, noi non venderemo nessuno, perché vogliamo restare in alto e perché lo scorso anno pagammo le cessioni di Floccari e Trotta».

SAMB-RIMINI: DENUNCIATO UN TIFOSO I Carabinieri hanno denunciato un tifoso rossoblu di 21 anni che sabato scorso, prima dell’amichevole del Riviera tra marchigiani e romagnoli, aveva tentato di introdurre allo stadio un quantitativo di giochi pirici.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 945 volte, 1 oggi)