Cuprense-Grottese 1-1
CUPRENSE: Mori, Ottaviani, Greganti, Rossi (83’Capretti), Parlato, Cocciaretto, Nasini, Crescenzi (72’Acciarri), Lucidi, A. Splendiani, Silipo (72′ U. Splendiani). All: Fermanelli.
GROTTESE: Ciarrocchi, P. Vallesi, Clementi, Ciccola, M. Traini, Ignazi, Simoni (31′ J. Traini), Bosoni (23′ Mengoni), Petitti (69’Achilli), Mentili, F. Vallesi. All: Brancozzi.
Arbitro: Ciarmatori di Ancona.
Reti: 4′ Lucidi, 85’Ciccola.
Note: espulso Capretti al 90′.
CUPRA MARITTIMA – Una Cuprense rimaneggiata, priva degli squalificati Calabrini e Perozzi, vede svanire la vittoria a cinque minuti dal termine contro una Grottese aggressiva e volitiva, ma incisiva sotto porta solo nei minuti finali.
La cronaca. Locali in vantaggio in apertura: il febbricitante Rossi indirizza un bel pallone a centro area sul quale si avventa il centravanti Lucidi il quale, con uno stacco perentorio, anticipa un avversario e spedisce il pallone nell’angolo basso alla destra di Ciarrocchi. La Grottese fatica a reagire e al quarto d’ora ci potrebbe essere il raddoppio se Parlato, sugli sviluppi di un corner, non venisse cinturato da un avversario in area: l’arbitro, non ravvisando gli estremi del penalty, lascia proseguire.
La gara non offre spunti degni di nota, da una parte si amministra il vantaggio e dall’altra ci si arrovella invano nella costruzione di una manovra che possa seminare scompiglio negli ultimi sedici metri e su questo tema si conclude la prima frazione consumandosi anche gran parte della ripresa, fino alla mezzora quando Nasini serve un bel pallone ad A. Splendiani a centro area: il centrocampista conclude alto sopra la traversa ma è vistosamente trattenuto da un avversario: anche in questo caso l’arbitro non ravvisa gli estremi per concedere il calcio di rigore. A cinque minuti dal termine Ciccola risolve una mischia in area in modo vincente e nel recupero Achilli, a tu per tu con Mori, si fa respingere la conclusione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 356 volte, 1 oggi)