SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Se c’è un’annata, nella storia ultraottuagenaria della della Samb, che nessuno scorderà più, per le grandi emozioni che ha riservato (nel bene e nel male), è sicuramente quella appena trascorsa.

Il 2006 infatti è un condensato unico di avvenimenti, spesso caotici, a volte eroici, quasi sempre, specie nel primo semestre, sensazionali e storici. Per questo motivo la redazione di Riviera Oggi ha lavorato ad uno speciale 2006 sulla Samb, in edicola da lunedì 9 gennaio (al costo di 1 euro).

Innanzitutto, per gli amanti delle statistiche, tutti i tabellini di campionato e Coppa Italia del 2006. Quindi, i dati su tutte le presenze e i goleador del 2006.

Ma il piatto forte è una vera e propria ricostruzione di quanto avvenuto, giorno per giorno, dal 1° gennaio al 31 dicembre. Dall’arrivo di Soldini all’affidamento a Colacioppo e Giannini, alla grande crisi di risultati di gennaio e febbraio, all’arrivo di Chimenti e Croci e quindi le disavventure finanziarie di Soldini culminate con la serata con Di Pietro al Comune di San Benedetto. Ricostruiremo la storia rossoblu con iniziative quali “Noi Siamo la Samb“, la vittoria (e le violenze) di Samb-Genoa, la May Day, la sentenza di fallimento, super-Macaluso con il Lumezzane, l’acquisto della Samb da parte della famiglia Tormenti e, infine, le imprese della Ugolotti-band.

A corredo di tutto ciò, la parola a due grandi protagonisti del 2006: Gianni Tormenti, l’uomo che ha riportato la Samb ai sambendettesi, e Sergio Spina, il “presidente ombra” nel periodo più difficile dello scorso campionato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 937 volte, 1 oggi)