SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il tutto esaurito ha accolto i musicisti del Gran Galà del Nuovo Anno che si è tenuto mercoledì 3 gennaio alla Sala Calabresi di San Benedetto.Il buon augurio musicale per il 2007 dell’Orchestra di Fiati Laboratorio Ensemble, con la direzione di Federico Paci, ha avuto come ospiti solisti il tenore Nunzio Fazzini ed il sassofono soprano Vittorio Cerasa. L’orchestra con l’organico completo di 50 elementi ha eseguito una serie di brani molto vari che hanno entusiasmato il pubblico presente. Tra i pezzi del programma, che diviso in due parti spaziava dalla musica classica alla lirica e alla canzone napoletana, il preludio della ‘Carmen’ di Bizet, la ‘Danza Ungherese’ di Brahms, ‘The second Valtz’ di Shostakovich (per i cento anni dalla nascita), ‘I te vurria vasà’. Non sono mancati nella conclusione i famosi walzer viennesi di Strauss e per il doppio bis la nostalgica ‘My Way’, l’aria ‘Nessun Dorma’ (dalla Turandot) e la marcia di Radetzky.

L’Orchestra Laboratorio Ensemble, nata da un’idea di Federico Paci, ha raggiunto notevoli traguardi sia in Italia che all’estero. Vincitori di molti concorsi, i componenti dell’Orchestra svolgono attività e collaborazioni musicali prestigiose.

Federico Paci è diplomato in clarinetto, ha inoltre conseguito il diploma del Corso Superiore di Musicologia e Pedagogia. Ha tenuto concerti in Italia e all’estero partecipando ad importanti festival. Tra i quali “Roma Europa”, “Nuovi Spazi Musicali”, “Nuova Consonanza”, “Incontri Europei con la Musica”, “Ascoli Festival”, “Rive Gauche” Ha inoltre tenuto un concerto in diretta su Radio Rai per “Radio Tre Suite”.

Erano presenti in sala, ad omaggiare l’evento, il Presidente della Provincia Massimo Rossi, l’Assessore provinciale alla Cultura Olimpia Gobbi, l’Assessore alla Cultura del Comune di S.Benedetto Margherita Sorge ed il Sottosegretario Pietro Colonnella. Il concerto è stato organizzato dalla Gioventù Musicale con il patrocinio del Comune di San Benedetto, della Provincia di Ascoli Piceno e della Regione Marche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 416 volte, 1 oggi)