SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riporre nella bacheca, finora sguarnita (promozioni escluse), il primo trofeo della sua storia. E’ il chiodo fisso della squadra di hockey in line della Pattinatori Sambenedettesi che sabato 6 gennaio (ore 18), proprio nel giorno della riccorrenza della Befana, a Forlì disputerà la finale di Coppa di Lega di A2 contro l’Asiago Black Vipers, compagine, peraltro tra le più prestigiose, che milita nel girone centro-settentrionale di A2, e che ha già esordito in campionato, nel corso del vittorioso (7-2) anticipo disputato sul campo del Ferrara, il 23 dicembre scorso.
Per i ragazzi di coach James Paxton, che hanno guadagnato la finale superando Taranto, Milazzo e Civitavecchia, un impegno ostico, non solo per il valore degli avversari, ma anche per le assenze cui il tecnico canadese dovrà fare fronte. Al Pattinodromo “Parco Incontro” infatti, mancheranno Ficcadenti, squalificato nella gara di ritorno della semifinale, e gli infortunati Ruggieri, Merli e Federico Bovara.
Defezioni importanti quindi per i rossoblu, che a Forlì dovremmo comunque vedere schierati con Pica in porta, Sergio Bovara e Capacchietti in difesa e il duo Tiburtini-Vagnoni in prima linea.
I nostri siamo certi che faranno di tutto per portare a casa il prestigioso trofeo. Vada come vada, il match costituirà un importante test in vista del campionato ormai alle porte. Vagnoni e soci infatti esordiranno domenica 14 gennaio, ospitando i Phoenix Palermo. Prima però, vale la pena provarci contro le “vipere” vicentine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.298 volte, 1 oggi)